Comunicato stampa. Delticom pubblica i risultati finanziari del primo trimestre 2012

Delticom pubblica i risultati finanziari del primo trimestre 2012.

Persone Matteo Brigatti, Andrea Donna, Adam
Luoghi Investor Relations, Europa, Giappone, Canada, Torino, Grecia, Francia, Stati Uniti d'America
Organizzazioni Delticom 142
Argomenti economia, commercio, finanza, industria

07/giu/2012 10.12.06 valentina00 Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Delticom pubblica i risultati finanziari del primo trimestre 2012

Delticom (WKN 514680, ISIN DE0005146807, stock market symbol DEX), leader europeo nell’e-commerce di pneumatici, ha pubblicato il report completo relativo ai primi tre mesi del 2012. Nel primo trimestre del 2012 l’azienda ha avuto ricavi per € 85.5 milioni di euro, in crescita dello 0.2%. Gli utili senza interessi e imposte (EBIT) sono pari a 3,4 milioni di euro.

Volume d’affari del primo trimestre

Ricavi. A causa delle scarse nevicate, le vendite di pneumatici invernali sono state minori rispetto alla aspettative a inizio anno. Ciò è stato aggravato dal fatto che prima di Pasqua le temperature sono state troppo basse per un buon inizio della stagione del cambio delle gomme. Sempre a causa delle temperature fredde, molti automobilisti non hanno effettuato subito il cambio con gli pneumatici estivi. Nonostante le difficili condizioni di mercato, nel primo trimestre del 2012 i ricavi sono rimasti stabili anno su anno. I ricavi nel trimestre sono aumentati del 0,2% a 85,5 milioni di euro (85,4 milioni di euro nel primo trimestre del 2011). I ricavi della divisione e-commerce sono cresciuti anno su anno dello 0,5%, da 80,5 milioni di euro a 80,9 milioni di euro. I ricavi della divisione ingrosso sono diminuiti del 5,8% scendendo a 4,5 milioni di euro, rispetto ai ricavi pari a 4,8 milioni di euro del precedente anno.

Utile lordo. Il costo delle merci vendute è aumentato, nel periodo di riferimento, dello 0,3%, passando da 63,2 milioni di euro nel primo trimestre del 2011 a 63,4 milioni di euro. Il margine lordo per il primo trimestre è stato fissato al 25,8%, più o meno stabile rispetto al 25,9% dell'anno precedente.

Altri proventi di gestione. Gli altri proventi di gestione sono diminuiti del 48,2% scendendo a 0,7 milioni di euro (1,3 milioni di euro nello stesso periodo dell’anno precedente), dei quali alcune plusvalenze provenienti da differenze di cambio per l'ordine di 0,4 milioni di euro (1,0 milioni di euro nel 2011). Le perdite FX devono essere contabilizzate come voce in altre spese operative (1,5 milioni di euro nel primo trimestre del 2012 contro gli 1,7 milioni di euro del primo trimestre 2011). Il saldo dei proventi e delle perdite FX è pari a -1,1 milioni di euro (-0,7 milioni di euro nel primo trimestre del 2011). Complessivamente, il margine lordo è peggiorato nel periodo di riferimento di -3,0% anno su anno, da 23,5 a 22,7 milioni di euro.

Spese per il personale. Nel periodo di riferimento hanno lavorato presso Delticom 142 risorse in media, contro le 108 del primo trimestre 2011. Il motivo della crescita è stata la formazione di personale qualificato per il nuovo magazzino, che è stato inaugurato nel secondo trimestre dello scorso anno. Le spese per il personale ammontano a 2,2 milioni di euro (primo trimestre 2011: 1,7 milioni di euro). Il rapporto tra le spese per il personale e i ricavi nel primo trimestre 2012 ammonta al 2,6% (spese per personale come percentuale del fatturato nel primo trimestre 2011: 2,0%).

Altre spese di gestione. Nel complesso gli altri costi operativi ammontano a 16,4 milioni di euro nel trimestre appena trascorso, con un incremento del 6,7% rispetto al valore dello scorso anno, pari a 15,4 milioni di euro. Tra le altre spese di gestione, i costi di trasporto rappresentano la voce più sostanziosa. La spesa è cresciuta del 3,7% da 6,8 a 7,0 milioni di euro. La quota dei costi di trasporto in rapporto ai ricavi è salita dal 7,9% nel primo trimestre 2011 all’8,2% nel primo trimestre 2012. A causa dell’estensione della capacità di magazzino, gli affitti e le spese generali sono aumentate del 63,9%, passando da 1,0 a 1,6 milioni di euro. I costi di stoccaggio sono cresciuti a 1,0 milioni di euro, 15,0% in più rispetto all’anno precedente (0,9 milioni di euro). Nel periodo in esame, i costi per la pubblicità sono pari a € 2,1 milioni, dopo € 2,0 milioni nel Q111. Il rapporto tra spese di marketing e ricavi è del 2,4% sostanzialmente stabile anno su anno.

Ammortamento. In linea con la graduale espansione della capacità di magazzino e gli investimenti dello scorso anno in infrastrutture di stoccaggio, gli ammortamenti sono aumentati dell’83,0% da 0,4 milioni di euro nel primo trimestre 2011 a 0,7 milioni di euro.

Utili di rendimento. L'EBIT è sceso da 5,9 a 3,4 milioni di euro, principalmente a causa dei maggiori costi fissi. I proventi finanziari ammontano a 6.400 euro (primo trimestre 2011: 42.300 euro), mentre le spese finanziarie sono cresciute a 43.400 euro nel primo trimestre 2012 (primo trimestre 2011: 2.900 euro). Alla data di bilancio il risultato finanziario è pari a -37.100 euro, dopo i 39.000 euro dell'anno precedente. La spesa per imposte sul reddito è stata pari a 1,1 milioni di euro, contro gli 1,9 milioni dell’anno precedente). Il tasso delle imposte è stato pari al 31,6% (primo trimestre 2011: 32,2%). L'utile netto consolidato per il primo trimestre 2012 è sceso da 4,1 milioni di euro a 2,3 milioni. Ciò corrisponde a un utile per azione (EPS) di 0,20 euro (non diluito, primo trimestre 2011: 0,34 euro).

Stato patrimoniale. Tra le attività correnti, quella delle rimanenze è la voce più grande. Sono cresciuti da inizio anno del 26,4%, per un totale di 134,7 milioni di euro al 31/03/2012. Ciò corrisponde a una quota del 66,3% del totale delle attività (31/12/2011: 64,0%, 31/03/2011: 49,9%). Sulla scia di questo accumulo di inventario, i debiti a breve sono passati da 68,2 milioni di euro a 35,6 milioni di euro o 52,1% a 103,8 milioni di euro.

Flusso di cassa e posizione di liquidità. Il capitale circolante netto è sceso del 7,6%, passando da 44,4 milioni di euro al 31/12/2011 a 41,1 milioni di euro al 31/03/2012. Nell'ultimo anno il capitale circolante netto del primo trimestre era aumentato di 22,2 milioni di euro. Di conseguenza, nel primo trimestre 2012 il flusso di cassa da attività ordinaria attività commerciali (flusso di cassa operativo) di 5,6 milioni di euro è stata significativamente più forte rispetto al primo trimestre 2011 (- 18,5 milioni di euro).La liquidità (disponibilità liquide più riserva di liquidità) al 31/03/2012 è pari a 26,8 milioni di euro (31/03/2011: 47,5 milioni di euro). La posizione finanziaria netta della società (al netto delle passività di liquidità dai conti correnti) è pari a 23,2 milioni di euro.

Previsioni

Gli esperti continuano a considerare con cautela le prospettive economiche in Europa. Dopo le elezioni in Grecia e in Francia sembra che gli stati europei concorderanno una strategia comune per la gestione del debito pubblico nel prossimo futuro. Inoltre, il caro petrolio e l’aumento del costo energetico stanno avendo un impatto sulle abitudini dei consumatori europei. A causa delle condizioni climatiche sfavorevoli, il mercato degli pneumatici in Europa ha avuto una partenza relativamente lenta quest’anno. All’inizio del secondo trimestre, la situazione europea è ancora variegata. Tuttavia, variazioni di domanda da un trimestre all’altro sono fenomeni non infrequenti nel comparto degli pneumatici. Supponendo che l’andamento del mercato degli pneumatici continui a migliorare, nel secondo trimestre i volumi dovrebbero trarre beneficio da dinamiche di recupero. Nel complesso, resta invariata la nostra previsione di una crescita del 10% dei ricavi anno su anno. Supponendo che i margini restino ai livello dello scorso anno, gli utili dovrebbero crescere in linea con i ricavi.

È possibile scaricare il report completo del primo trimestre 2012 sul sito www.delti.com nella sezione “Investor Relations”.

Delticom - sulla strada del successo

Delticom è nel mercato dell’ingrosso di pneumatici dal 1999 e dal 2000 opera anche come rivenditore online. Nel campo dell’e-commerce, il gruppo Delticom, si serve dei suoi 126 negozi in 41 Paesi (in Europa, Stati Uniti, Canada e Giappone) per mettere a disposizione di privati e professionisti un insieme di prodotti che, in base alle condizioni del mercato di riferimento, vengono selezionati tra un mix di: pneumatici per auto, pneumatici per moto, pneumatici per biciclette, pneumatici per veicoli pesanti o per autobus, cerchioni, ruote complete (cerchione e pneumatico), ricambi per automobili e accessori, oli motore e batterie. In base alle esigenze dei clienti, la consegna (gratuita) viene fatta direttamente al consumatore, a una delle oltre 31.000 officine partner che hanno stretto un accordo di collaborazione con Delticom e che accettano la consegna degli pneumatici da montare sul veicolo del cliente, o ancora a qualsiasi indirizzo richiesto. Per quanto riguarda il mercato dell’ingrosso, il gruppo Delticom vende pneumatici sia a grossisti sia ai maggiori rivenditori nazionali ed esteri.

 

Sito Internet corporate: www.delti.com

E-commerce italiani: www.gommadiretto.it �“ www.moto-pneumatici.it �“ www.pneumatici123.it �“

www.shop-ricambiauto.it

Test site: www.provadellagomma.com

 

Ufficio Stampa Italiano:

Adam Integrated Communications

C.so Marconi, 33 - 10125 Torino

Tel. 011/6687550 - fax 011/6680785

Internet: www.adam.it - E-mail: info@adam.it

Andrea Donna: andrea@adam.it

Matteo Brigatti: matteo@adam.it

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl