Valle d'Aosta: Châtillon/Saint-Vincent - ritiro Juve dal 12 al 23 luglio 2012

09/lug/2012 13.10.08 www.lovevda.it Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Châtillon - Saint-Vincent  dal 12 al 23 luglio 2012

 

VALLE D’AOSTA - JUVE: STORIA DI UN GRANDE AMORE

 

Calcio, concerti, benessere, natura, enogastronomia:

anche il tifoso ha bisogno di un ritiro da Campioni

 

Nove sono gli anni trascorsi dall’ultimo ritiro della Juventus in Valle d’Aosta. Come nove furono le stagioni in cui la squadra di Marcello Lippi (dal 1995 al 1999 e dal 2001 al 2004) e di Carlo Ancelotti (1999/2001) preparò Campionato e Coppe ai piedi del Cervino.

 

Tutto iniziò il 18 luglio 1995 quando i bianconeri capitanati da Gianluca Vialli sbarcarono per la prima volta a Châtillon e qui posero le basi per la conquista della Champions League e della Supercoppa italiana.

 

Fu l’inizio di un ciclo memorabile che portò alla conquista di 4 Scudetti (1996/97, 1997/1998, 2001/02, 2002/03), 4 Supercoppe italiane (1995/97, 2002/03), 1 Supercoppa intercontinentale (1996), 1 Coppa campioni (1995/96) e 1 Supercoppa europea 1996.

 

Furono gli anni in cui le stelle di Del Piero, Zidane, Nedved, Vialli, Ravanelli, Ferrara e Buffon (tanto per citarne alcuni) scrissero alcune delle pagine più belle della storia juventina, tutte con un prologo comune: la Valle d’Aosta.

 

E quest’anno, la Vecchia Signora torna nella piccola regione alpina, con al petto un tricolore tanto inaspettato quanto meritato, per provare a riaprire un ciclo vincente.

 

Le premesse perché ciò accada ci sono tutte, anche perché nell’organizzazione del ritiro che dal 12 al 23 luglio vedrà impegnati gli uomini di Conte al centro sportivo di Châtillon nulla è stato lasciato al caso. E se sarà il capitano di mille battaglie a caricare i suoi uomini, compito della Valle d’Aosta, e in particolare di Châtillon e di Saint-Vincent, sarà quello di prendersi cura del dodicesimo uomo, i tifosi bianconeri, assolutamente determinanti, con il loro tifo e il loro calore, nella conquista del titolo 2011/12.

 

Lontano dalla canicola cittadina e dal caos urbano, coccolato dal fresco tepore della Riviera delle Alpi, nei momenti in cui i campioni non solcheranno il prato del Centro sportivo, il popolo bianconero al seguito della squadra potrà trovare innumerevoli occasioni di svago, a tutte le ore e per tutti i gusti.

 

Infatti, oltre alla possibilità di seguire tutti i giorni gli allenamenti dei propri beniamini presso lo stadio Brunod di Châtillon (mattina ore 10:00/10:30 e pomeriggio ore 17:00/17:30) e di assistere il 17 luglio (ore 17:00) allo stadio Perucca di Saint-Vincent alla prima uscita stagionale dei Campioni d’Italia contro una rappresentativa valdostana, il programma dell’estate valdostana si preannuncia assai nutrito e di livello.

 

In particolare a Saint-Vincent, dove le 150enarie terme “Fons Salutis” si sono appena rifatte il look (è di giugno u.s. l’apertura del nuovo stabilimento termale di Saint Vincent), tutto il giorno, sino a sera, ci sarà la possibilità di ritemprarsi con sedute di massaggi e getti d’acqua, rilassandosi al sole, all’interno di un solarium naturale. Info: www.termedisaintvincent.it

 

Per non dimenticare il Casino di Saint-Vincent dove sarà possibile divertirsi, magari giocando i numeri del modulo vincente 3-5-2.

 

Non mancano neppure le possibilità di svago per i più sportivi con l’apertura degli impianti di risalita di Breuil-Cervinia, le escursioni nella splendida valle del Cervino, o le discese mozzafiato in mountain bike all'ombra della grande becca dove sono stati disegnati vari tracciati di mtb family e di free-ride serviti dagli impianti di Cime Bianche Laghi (a 2.900 m) e di Plan Maison (a 2.500 m). Info: www.cervinia.it

 

Coloro che invece desiderano abbinare l’aspetto sportivo a quello culturale, non mancheranno di visitare i celebri castelli ed i manieri medievali presenti nel fondo valle (Castello di Ussel a Châtillon, Castello di Fénis, Castello di Issogne, Castello di Verrès siti negli omonimi comuni nei pressi di Châtillon e Saint-Vincent) o di entrare all’interno delle mura romane che racchiudono il centro storico di Aosta, un tempo Augusta Praetoria.

 

Per i tifosi, amanti della buona musica, l’occasione è sicuramente ghiotta con il ricco programma di Musicastelle e con il concerto della rockstar Lenny Kravitz (16 luglio - Aosta) che faranno da degna colonna sonora al ritiro dei Campioni. Sul palco del Forte di Bard per le sei esibizioni di Musicastelle in Blue e negli anfiteatri naturali più panoramici della regione per i quattro appuntamenti di Musicastelle outdoor, si alterneranno, fra gli altri, Malika Ayane (12 luglio Morgex), Dee Dee Bridgewater (14 luglio - Forte di Bard), Dolcenera (18 luglio Saint-Christophe) e Francesco Renga (22 luglio - Bionaz). Info: www.musicastelle.it.

 

Infine, ma sicuramente non ultima, l’enogastronomia di qualità abbinata ad una ricettività di alto livello che ha portato alla formulazione di una serie di pacchetti vacanza di durata variabile e, soprattutto, per tutte le tasche.

 

Tutte le informazioni sul ritiro:  www.lovevda.it

Per acquisto biglietti allenamenti e partita amichevole: www.valledaostaspettacoli.it

Per prenotazione soggiorni a condizioni speciali: www.liberitutti.net

 



--
Antonella Machet
c/o
Ufficio stampa
Regione Autonoma Valle d'Aosta
Assessorato turismo, sport, commercio e trasporti
Struttura programmazione strategica, sviluppo dell'offerta e promozione turistica
Cell. 349 3746407



blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl