Delticom AG: risultati preliminari del primo semestre

Allegati

01/ago/2012 11.03.20 valentina00 Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Delticom AG: risultati preliminari del primo semestre

 

Delticom AG, Hannover - 19.07.2012 - Delticom (WKN 514680, ISIN DE0005146807, stock market symbol DEX), leader europeo nell’e-commerce di pneumatici, ha pubblicato i risultati preliminari per il primo semestre 2012. Pur in un generale contesto di debolezza del mercato degli pneumatici estivi, l’azienda ha fatto registrare entrate pari a 193,3 milioni di euro nel primo semestre 2012, in calo del 2,5% rispetto all’anno precedente. L’EBIT (ricavi al netto di interessi e tasse) è stato pari a 13,2 milioni di euro.

Dopo un inizio di 2012 reso difficile dalle condizioni meteorologiche non favorevoli, le vendite di pneumatici estivi nel  secondo semestre sono state di nuovo, e in misura significativa, sotto le aspettative. La ragione di questa debolezza è da identificarsi non solo nella scarsa propensione a spendere nelle nazioni europee colpite dalla crisi economica: anche in Germania le vendite sono calate significativamente anno su anno. Secondo i primi risultati di un sondaggio condotto da BRV (Bundesverband Reifenhandel und Vulkaniseur-Handwerk e.-V.) tra i venditori tedeschi di pneumatici, i primi cinque mesi dell’anno hanno visto un calo di circa il 15% dei ricavi sugli pneumatici estivi.

Ricavi. In questo difficile contesto i ricavi del gruppo nel primo semestre del 2012 sono diminuiti del 2,5% a 193,3 milioni di euro (primo semestre 2011: 198,3 milioni di euro). Nel secondo trimestre l'azienda ha fatto registrare un fatturato di 107,8 milioni di euro (secondo trimestre 2011: 112,9 milioni di euro, -4,6%). I ricavi della divisione e-Commerce sono scesi anno su anno del 5,1% nel secondo trimestre 2012 attestandosi a 104,0 milioni di euro (primo semestre 2012: -2,7% a 184,9 milioni di euro). I ricavi trimestrali della divisione Ingrosso sono cresciuti del 13,5% a 3,8 milioni di euro, rispetto ai 3,4 milioni del 2011 (primo semestre 2012: 8,4 milioni di euro, +2,1%).

 

Margine lordo. Il costo del venduto è diminuito dell’1,9% nel periodo di riferimento, passando da 144,9 milioni di euro nel secondo trimestre 2011 a 142,2 milioni di euro. Il margine lordo per il secondo trimestre del 2012 è stato pari al 26,9% (secondo trimestre 2011: 27,7%). Per il primo semestre il margine lordo è stato del 26,4% (26,9% nel medesimo periodo dell'anno precedente).

 

Parte di questo calo è attribuibile alla pressione sui prezzi derivante dalla debolezza della domanda da parte del cliente finale. Per Delticom il principale fattore dell'andamento del margine lordo negli ultimi mesi è stato lo sviluppo di proprie scorte di pneumatici estivi, che sono state tagliate in modo significativo, in linea con le peggiorate condizioni di vendita. Di conseguenza, la quota di flussi con terze parti è aumentata, cosa che di solito comporta un margine lordo inferiore rispetto alla vendita di beni delle proprie scorte. Attualmente Delticom ha in magazzino pneumatici estivi in minor numero rispetto agli anni precedenti.

 

Altri proventi di gestione. Gli altri profitti sono calati del 33,7% a 2,1 milioni di euro (primo semestre 2011: 3,1 milioni di euro), di cui profitti derivanti da differenze di cambio pari a 1 milione di euro (primo semestre 2011: 2,3 milioni di euro). Le perdite FX devono essere contabilizzate come voce negli altri costi operativi (primo semestre 2012: 2,5 milioni di euro: primo semestre 2011: 2,7 milioni di euro). Il saldo dei proventi e delle perdite FX è stato pari a -1,5 milioni di euro (primo semestre 2011: -0,4 milioni di euro). Complessivamente, il margine lordo è diminuito del 5,9% anno su anno, da 56,5 milioni di euro a 53,2 milioni di euro.

 

Spese per il personale. Nel periodo di riferimento, sono state impiegate presso Delticom 142 risorse in media (primo semestre 2012: 108). La ragione di questa crescita è stata la formazione di personale qualificato per il nuovo magazzino dell’azienda, inaugurato nel secondo trimestre dello scorso anno. Le spese per il personale sono state pari a 4,4 milioni di euro (primo semestre 2011: 3,5 milioni di euro). La quota dei costi del personale nel primo semestre 2012 è stata pari al 2,3% (spese del personale come percentuale dei ricavi, primo semestre 2011: 1,8%).

 

Altri oneri di gestione. Nel primo semestre 2012 gli altri costi operativi sono stati pari a 34,2 milioni di euro, con un incremento del 2,2% rispetto all'esercizio precedente (33,5 milioni di euro).

 

Tra le altre spese di gestione, i costi di trasporto sono stati l’elemento più rilevante. Nel primo semestre sono stati pari con 16,2 milioni di euro (primo semestre 2011: 16,2 milioni di euro). La quota dei costi per i trasporti rispetto ai ricavi è salita dall’8,2% del secondo trimestre 2011 all’8,4% del secondo trimestre 2012.

 

A causa dell’espansione della capacità di magazzino, gli affitti e le spese generali sono aumentati del 63,5%, da 1,9 milioni a 3,0 milioni di euro. I costi di stoccaggio sono risultati pari a 1,6 milioni di euro, il 23,9% in meno rispetto ai 2,2 milioni dell’anno precedente. Ciò è dovuto principalmente all’assunzione di personale qualificato part-time e a tempo determinato.

 

Nel periodo in esame, i costi pubblicitari sono stati pari a 4,3 milioni di euro. Ciò equivale a un rapporto delle spese di marketing rispetto ai ricavi pari al 2,2% (primo semestre 2011: 3,9 milioni di euro, pari al 2.0%). Al fine di supportare le vendite di pneumatici estivi in alta stagione, nel secondo trimestre 2012 la spesa per il marketing, pari al 2,1% dei ricavi, è stata superiore a quella dello scorso anno, pari all’1,7%.

 

Ammortamento. In linea con la graduale espansione della capacità di magazzino e i paralleli investimenti in infrastrutture di stoccaggio, gli ammortamenti sono aumentati del 63,7%, a 1,3 milioni di euro, rispetto agli 0,8 milioni di euro nel 2011. Il basso livello assoluto di ammortamento sottolinea la bassa intensità di capitale del business di Delticom.

 

Ricavi. L’EBIT è sceso del 29,2% nel periodo di riferimento, rispetto ai 18,7 milioni di euro del 2011, a 13,2 milioni di euro, principalmente a causa dei maggiori costi fissi. Questo equivale a un margine EBIT del 6,9% (primo semestre 2011: 9,4%). L'EBIT del secondo trimestre ha visto un calo del 23,1%, da 12,8 a 9,8 milioni di euro. Il margine EBIT trimestrale è stato del 9,1% (secondo trimestre 2011: 11,3%).

I proventi finanziari per il primo semestre sono stati pari a 22.800 euro (primo semestre 2011: 92.000 euro). A causa di più elevate esigenze di finanziamento per gli inventari, gli oneri finanziari sono aumentati a 109.000 euro (primo semestre 2011: 13.100 euro), pari a un risultato finanziario di -86.200 euro (primo semestre 2011: 79.000).

La spesa per imposte sul reddito è stato di 4,4 milioni di euro rispetto ai 6,0 milioni dell’anno precedente. L'aliquota fiscale è stata pari al 33,2% (primo semestre 2011: 32,1%).

In totale, l'utile netto consolidato per il periodo di riferimento è stato pari a 8,8 milioni di euro, rispetto ai 12,7 milioni dello scorso anno.

Capitale di esercizio. Tra le attività correnti, la voce più rilevante è rappresentata dal magazzino, cresciuto da inizio anno di 28,6 milioni di euro, per un totale di 135,1 milioni di euro al 30 giugno 2012 (al 30 giugno 2011: 103,3 milioni di euro). Nel corrispondente periodo dell'anno precedente l'aumento del valore d'inventario era pari a 51,1 milioni di euro.

Con l’accumulo di magazzino, i debiti verso fornitori sono cresciuti di 28,1 milioni di euro, passando da 68,2 a 96,4 milioni di euro, con una crescita del 41,2% (al 30 giugno 2012: 65,9 milioni di euro). Insieme ai crediti, pari a 10,5 milioni di euro (al 30 giugno 2011: 11,9 milioni di euro), il capitale circolante netto al 30 giugno 2012 è pari a 45,4 milioni di euro (al 30 giugno 2011: 44,5 milioni di euro).

Flusso di cassa e posizione di liquidità. Grazie allo sviluppo positivo del capitale circolante, il flusso di cassa da attività ordinarie (flusso di cassa operativo) al 30 giugno 2012 è pari a -0,5 milioni di euro, risultato significativamente migliore rispetto ai -30,2 milioni del primo semestre 2011.

La maggior parte degli scaffali, dei carrelli elevatori e delle macchine confezionatrici per il nuovo magazzino è stata acquistata nel 2011. Gli investimenti di quest'anno in immobili, impianti e attrezzature sono stati pari ad appena 0,4 milioni di euro (primo semestre 2011: 4,5 milioni di euro).

Il pagamento del dividendo per l'anno fiscale 2011 è stato pari a 34,9 milioni di euro. Nel primo semestre 2012 Delticom ha raccolto 21,7 milioni di euro in debiti finanziari a breve termine per finanziare l'inventario. Il flusso di cassa da attività di finanziamento nel periodo di riferimento è stato pari a -13,7 milioni di euro.

La liquidità (disponibilità liquide ed equivalenti più riserva di liquidità) a partire dal 30 giugno 2012 è pari a 7,7 milioni di euro (dal 30 giugno 2011: 6,2 milioni di euro). La posizione finanziaria netta della società (al netto delle passività di liquidità dai conti correnti) è pari a -18,0 milioni di euro (al 30 giugno 2011: 0,9 milioni di euro).

Previsioni. Rainer Binder (Co-CEO): "Il mercato europeo degli pneumatici estivi è in difficoltà e questo fatto ha conseguenze anche su di noi. Tuttavia, il modello di business di Delticom ha dimostrato di essere flessibile ed elastico: stiamo guadagnando quote di mercato”. I piani di gestione per il secondo semestre sono di margini lordi più elevati volumi del secondo semestre rispetto all’anno precedente, sulla base di scorte di pneumatici invernali dal prezzo interessante.

Frank Schuhardt (CFO): "Per i prossimi mesi continueremo a rafforzare ulteriormente le nostre capacità di adempimento. Ne risulterà una posizione guadagni gravata da costi fissi più elevati, come nel primo semestre dell'anno". Le previsioni per il resto dell’anno restano molto prudenti, in particolare per quanto riguarda le vendite di pneumatici invernali nel quarto trimestre. Schuhardt aggiunge: "L’andamento finanziario è stato finora inferiore alle aspettative. Abbiamo quindi deciso di ridurre l'obiettivo di crescita per l'intero esercizio a una crescita dei ricavi pari al 5%. Un margine EBIT superiore al 9% sarà raggiungibile solo in caso di inverno molto favorevole".

 

Il rapporto completo del primo semestre 2012 sarà pubblicato il prossimo 9 agosto nella sezione "Investor Relations" del sito www.delti.com.

Delticom - con la giusta aderenza sulla strada del successo

Delticom, leader europeo nell’e-commerce di pneumatici, è un’azienda fondata ad Hannover nel 1999. Con 126 negozi online in 41 paesi, l’azienda offre a privati e aziende un assortimento senza pari, e a ottimi prezzi, di pneumatici per auto, moto, camion, pneumatici speciali, pneumatici per veicoli elettrici, per auto d’epoca e altre “specialità” quali pneumatici per biciclette, cerchioni, ruote complete (pneumatici già montati sui cerchioni), pezzi di ricambio e accessori selezionati, oli motore e batterie.

Il sito indipendente provadellagomma.com offre informazioni imparziali su test di pneumatici e aiuta il cliente nella scelta tra oltre 100 marchi e oltre 25.000 modelli di pneumatici. Delticom effettua le proprie consegne o direttamente all’indirizzo del cliente o presso una delle oltre 32.000 officine partner in tutto il mondo - gommisti affiliati che ricevono gli pneumatici e li montano quindi sul veicolo del cliente.

La divisione Ingrosso di Delticom vende inoltre pneumatici a grossisti in Italia e all’estero.

 

Ufficio Stampa Italiano:

Adam Integrated Communications

C.so Marconi, 33 - 10125 Torino

Tel. 011/6687550 - fax 011/6680785

Internet: www.adam.it - E-mail: info@adam.it

Andrea Donna: andrea@adam.it

Matteo Brigatti: matteo@adam.it

 

Valentina Giagu


Adam Integrated Communications
C.so Marconi, 33 - 10125 Torino
Tel +39 011 6687550 - Fax +39 011 6680785
www.adam.it

        Follow us on:    Member of:  

Confidentially notice. This e-mail transmission may contain legally privileged and/or confidential information. Please do not read it if you are not the intended recipient(S). Any use, distribution, reproduction or disclosure by any other person is strictly prohibited. If you have received this e-mail in error, please notify the sender and destroy the original transmission and its attachments without reading or saving it in any manner.

 
  Read more, print less.
 
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl