DALLA CINA AL TEATRO REGIO DI PARMA. Grande successo per la mostra Musica di Smalto del MIC

19/ott/2006 17.30.00 Pierluigi Papi Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

DALLA CINA AL TEATRO REGIO DI PARMA

Grande successo per la mostra Musica di Smalto del MIC

 

Appena rientrata dalla “trasferta” in Cina, dove ha raccolto un ampio consenso di pubblico e critica, la mostra Musica di smalto del Museo Internazionale delle Ceramiche in Faenza è ora allestita nello splendido scenario del Teatro Regio di Parma, dove rimarrà fino al 3 novembre.

 

La mostra, voluta a Parma dalla Fondazione Cariparma e realizzata in questa sede in collaborazione con Comune di Parma e Teatro Regio di Parma, trova la sua naturale collocazione in una fra le città italiane che da sempre rappresenta al massimo livello la musica nel mondo. Una sorta di “gemellaggio” culturale con Faenza, testimone invece nel mondo dell’arte ceramica e con il MIC a ricoprirne un ruolo primario a livello internazionale.

 

L’esposizione, nata da un progetto scientifico del MIC curato da Carmen Ravanelli Guidotti, è alla sua seconda edizione dopo la versione fiorentina del 2004, tenuta nella Sala delle Reali Poste presso la Galleria degli Uffizi di Firenze. Si tratta di una mostra tematica sul rapporto tra l’arte musicale e la ceramica italiana dei secoli XVI, XVII e XVIII: un ambito temporale in cui ambedue le espressioni artistiche hanno raggiunto, in Occidente, ineguagliati risultati di armonia e di compiuta bellezza formale e compositiva. 

 

L’allestimento dell’edizione “cinese” ha investito una porzione del Guandong Museum of Art di Canton, al piano nobile del modernissimo edificio, sito nell’isola di Shamian, sul fiume delle Perle. All’apertura della mostra erano presenti persone di ogni età, ma in maggior numero giovani artisti, docenti universitari e di Accademie, nonché appassionati di ceramica.

Commenta il direttore del MIC, Jadranka Bentini: “tutti hanno particolarmente apprezzato l’esposizione con l’invocazione, da parte di molti addetti ai lavori, di promuovere altre forme di collaborazione sul versante della ceramica artistica fra le città di Canton e Faenza, specie se rivolte al mondo dei giorni artisti”. 

Del resto Canton, la cinese Guangzhou, è la capitale del Guangdong dove tuttora è attiva la produzione di ceramiche artigianali e artistiche nella vicina città di Foshan, antico centro ceramico dove è ancora in funzione uno degli ultimi forni “a dragone” della Cina, cui hanno accesso centinaia di artisti.

 

La mostra Musica di Smalto, che era concomitante con la Fiera della piccola e media industria di Canton cui partecipava anche la Regione Emilia Romagna, è stata visitata anche dal Presidente Vasco Errani, dall’Assessore alle Attività Produttive Duccio Campagnoli, e da Flavia Prodi (a Canton per accompagnare il marito Romano Prodi, Presidente del Consiglio, con tutta la delegazione italiana per l’inaugurazione della fiera) che ha avuto parole di stima e soddisfazione per il profilo scientifico della mostra e la ricchezza delle opere esposte.

 

 

 

Ufficio stampa Coop. Aleph:

Pierluigi Papi tel. 338 3648766 e-mail: papi@coopaleph.it

Tatiana Tomasetta tel. 338 9179905 e-mail: tomasetta@coopaleph.it

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl