Senologia di Lugo, la favola di Pinocchio. Presso l'Ospedale di Lugo, la Senologia è nata così. E' partita da un bisogno concreto in continua crescita, perchè tante sono le donne che oggi hanno bisogno di cure per il tumore alla mammella

10/mar/2014 11.25.25 Pierluigi Papi Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Ricevo e inoltro.

Senologia di Lugo, la favola di Pinocchio

Presso l'Ospedale di Lugo, la Senologia nata cos. E' partita da un bisogno concreto in continua crescita, perch tante sono le donne che oggi hanno bisogno di cure per il tumore alla mammella

Tutti sanno che Pap Geppetto costru un bambino di legno e la Fata Turchina lo trasform in un bambino in carne ed ossa; non tutti sanno per che la stessa cosa accade pi o meno nelle organizzazioni complesse, siano esse aziende, servizi pubblici o altro. Creare una struttura di uomini e mezzi che "funziona davvero" e risponde efficacemente ad un bisogno il risultato di molti ingredienti, alcuni ovvi altri pi impalpabili come capacit, intuito, dedizione, sintonia, casualit.

Presso l'Ospedale di Lugo, la Senologia nata cos. E' partita da un bisogno concreto in continua crescita, perch tante sono le donne che oggi hanno bisogno di cure per il tumore alla mammella.

Ha trovato un pool di medici particolarmente in gamba che hanno fatto sistema; migliorata in poco tempo arricchendosi di figure professionali motivate e scelte organizzative azzeccate e lungimiranti. Cos, semplicemente.

Il tam tam delle donne ha fatto il resto. Sei una donna? Hai un problema? piccolo? grande? Non importa, hai sicuramente un'amica che ha un'amica che lo ha gi affrontato ed disposta a darti la dritta giusta.
E' stato cos che Pinocchio diventato un bambino vero e la Senologia di Lugo diventata di fatto punto di riferimento di donne provenienti da tutta Italia fino a raggiungere 500 interventi all'anno, in poco tempo.

Ma cosa cercano queste donne che non trovavano altrove, in strutture magari pi grandi e pi vicino a casa? In che cosa consiste la qualit aggiunta della Senologia di Lugo? Occorrer spiegarlo visto che neanche le pi alte cariche sanitarie del territorio l'hanno ancora capito.
Provate a chiudere gli occhi e ad immaginare, in questo istante esatto, di non essere pi voi stesse, vi vedete dall'esterno mentre vi stanno comunicando la diagnosi di tumore al seno e percepite con estrema lucidit, mentre vi centellinano i dettagli, che il corso della vostra vita stato deviato per sempre, vincolato, se vi andata bene, a cure mediche pi o meno devastanti per la vostra identit femminile.

Siete state private senza tanti complimenti della libert di scelta che la salute garantisce, della bellezza che parte di ogni donna, della tranquillit che parte della felicit. E mentre siete ancora l a chiedervi "ma perch io?" l'amica della vostra amica vi dir sicuramente che non c' tempo da perdere, in questa malattia la tempistica importante, l'intervento chirurgico che inevitabilmente va fatto pu essere invadente ma garantirvi la vita oppure .... pu essere intelligente, equilibrato e sapiente e garantirvi sia la vita che la qualit della vita... che lei all'ospedale di Lugo insomma, si trovata bene!
Ed eccovi quindi in un piccolo studio medico affollato ( subito chiaro che qui di soldi non se ne sprecano) e mentre ancora vi chiedete se avete fatto la scelta giusta, il vostro problema viene inquadrato con poche semplici parole e discusso in dettagli che non siete certi di voler sapere; percepite di non essere in bala di un protocollo medico ma di qualcuno che sta facendo un programma di guarigione in esclusiva per voi, per fare in modo che la vostra vita di sempre non aspetti troppo, addirittura i vostri hobby non devono aspettare perch anche loro sono parte di voi. In quell'esatto istante riprendete possesso dei vostri sensi e siete gi nel processo di guarigione. Ogni tappa successiva rispettata, persone esperte sanno cosa dirvi, cosa vi aspetta e cosa invece non vi tedier, non esistono paure considerate sciocche, a tutto viene dato peso e risposta, perch di questo sono fatte le persone, di paura e di coraggio insieme. Non siete da compatire, non siete statistica, siete la normalit e l'eccezione insieme, siete il paziente.

Noi lughesi avevamo questo, l'eccellenza in questo settore medico, l'avevamo gi qui sotto i nostri occhi, qui semplicemente a nostra disposizione ma occorre sottolineare avevamo

Empatia? Professionalit? E' forse importante dare un nome alle cose che funzionano? Forse no, per importante riconoscerle, emularle. Sono preziose, rare, non sempre ripetibili se non se ne analizzano bene gli ingredienti.

Come frequentemente accade in Italia per, difficilmente si riconoscono le eccellenze. Questi risultati sono visti come un fastidio, vanno disgregati per non modificare grandi progetti di riorganizzazione che spesso funzionano solo sulla carta e sono compresi solo dai grandi teorici.

Ci dicono che il Dott. Cesare Magalotti ha deciso in autonomia di andarsene; chiunque lo ha conosciuto in questi anni sa bene che una frase di circostanza. Nessuno ci sveler che cosa veramente lo ha costretto ad andarsene dall'Ospedale di Lugo, si vocifera di una sua incompatibilit caratteriale con altre figure dell'AUSL.

Forse che si aspettasse un riconoscimento per il suo duro lavoro di anni? Un'unit semplice sarebbe stata la struttura organizzativa pi adeguata per dare un significato a tutto quello che era stato fatto. Non gli stata concessa. Forse promessa... mai concessa.
In altri Paesi europei, dimostri di essere bravo in un campo e te lo riconoscono con i fatti.
In Italia sembra di no, altre sono le considerazioni in ballo.

Dicono "Ma che importa che se ne sia andato? E' solo un medico bravino, troveremo sicuramente un sostituto di pari capacit per queste donne che non si accontentano mai!"

Ed cos. Non ci accontentiamo delle chiacchiere. Pretendiamo dei fatti. Non fosse altro perch alla fine di questa vicenda, quelle che ci hanno veramente perso, siamo noi.

Perch alla fine bello credere alla favola di Pinocchio, ma contano i fatti.

Associazione Donne Protette Onlus






blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl