PRN: Belstaff annuncia il proprio ritorno nel Regno Unito come persona giuridica

PRN: Belstaff annuncia il proprio ritorno nel Regno Unito come persona giuridica.

Persone James Hunt, Delphine Ninous, Liv Tyler, Rankin, Mike Woodcock, Â Â Â Â, Belstaff
Luoghi Italia, Europa, Asia, Giappone, Milano, Svizzera, Monaco, Venezia, Inghilterra, Londra, New York, Seul, Macao, Stati Uniti d'America, Regno Unito, Stoke-On-Trent, Fuji
Organizzazioni Formula 1
Argomenti commercio, economia, impresa, pubblicità

01/feb/2016 10.01.14 PR Newswire Turismo Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Belstaff annuncia il proprio ritorno nel Regno Unito come persona giuridica

 
[2016-02-01]
 

LONDRA, February 1, 2016 /PRNewswire/ --

Belstaff annuncia il trasferimento del proprio marchio registrato e delle sue attività finanziarie dalla Svizzera al Regno Unito.

     (Photo: http://photos.prnewswire.com/prnh/20160129/327480 )

Questi elementi preannunciano la fase conclusiva del ritorno del brand alle origini: fondata a Stoke-on-Trent nel 1924 le sue sedi erano ubicate in Regno Unito, in Italia e negli Stati Uniti. Il quartier generale di Belstaff era tornato in Gran Bretagna nel luglio del 2014 in occasione della nomina di Gavin Haig quale Amministratore delegato; in questa occasione anche il design studio e altre funzioni erano tornate ad avere sede nella casa londinese del brand.

L'AD Gavin Haig ha dichiarato: "Belstaff è orgogliosa di potersi finalmente definire un 'modern British heritage brand'. Le nostre attività principali si svolgono nel Regno Unito e ora ai vertici aziendali troviamo tre manager britannici. Solo la sede di produzione di Belstaff continua a rimanere in Italia, sebbene il nostro cotone cerato sia prodotto nel nord dell'Inghilterra. Speriamo di incrementare ulteriormente la nostra produzione nel Regno Unito".

Queste notizie arrivano contestualmente alla nomina di Mike Woodcock nel ruolo di CFO, che lascia Montblanc per entrare in Belstaff. In precedenza, Woodcock aveva collaborato con Haig presso Dunhill (un altro brand di Richemont). Woodcock sta organizzando e dirigendo il trasloco di tutta la proprietà immateriale, cercando di consolidare il modello di business tramite l'implementazione di un sistema SAP, la riduzione delle spese generali, la razionalizzazione delle pratiche aziendali e la variazione del numero di sedi principali da 5 (Londra, Milano, Svizzera, New York e Venezia) a 1 (la sede centrale di Londra) mantenendo a Venezia un sourcing hub.

Afferma: "Ho accettato questa nomina con immenso piacere perché Belstaff sta indubbiamente evolvendosi molto rapidamente. A questo punto della mia carriera, volevo partecipare alla creazione di qualcosa di grande".

Belstaff si è data molto da fare. È ancora in atto un programma di espansione globale: lo scorso luglio è stata costituita Belstaff Japan K.K. e quest'anno vedrà l'inaugurazione di 4 negozi in Giappone. Da settembre 2014 a Seul sono stati inaugurati 3 punti vendita, ai quali si è aggiunto lo scorso ottobre quello di Macao. Nel 2013 Belstaff poteva annoverare un solo punto vendita a Londra; ora ne ha ben 3, due dei quali inaugurati negli ultimi 6 mesi.

Si prevede che il fatturato al 31  gennaio registrerà un incremento del 20% rispetto all'anno precedente e Haig prevede una crescita analoga per il prossimo esercizio finanziario.

Quest'anno l'espansione sarà sostenuta dall'accelerazione del ramo donna grazie al lancio di nuove collezioni e da Liv Tyler, nuovo volto del brand, ma anche dal ritorno alle campagne pubblicitarie su carta stampata nel secondo semestre e dalle nuove collezioni di calzature e accessori (attualmente rappresentano il 10% delle vendite; Haig prevede che, nell'arco di tre anni, potrebbero costituire un terzo di questo volume).

Belstaff non rallenterà il passo per tutto il 2016: è già al lavoro per la collezione uomo AI 2016: a gennaio è stata lanciata la nuova campagna 'Worship the Ground' realizzata da Rankin che vede protagonista Sir Ranulph Fiennes.

La nuova testimonial Liv Tyler rivelerà agli addetti al settore il suo primo cortometraggio per Belstaff a febbraio in occasione della New York Fashion Week; alla London Fashion Week sarà invece presentata la sua prima capsule collection disegnata in collaborazione con Delphine Ninous, la stilista delle collezioni donna di Belstaff.

Seguiranno una capsule collection disegnata in collaborazione con i figli di James Hunt per celebrare il 40° anniversario della vittoria paterna del Campionato mondiale di Formula 1 a Fuji nel 1976 e un tentativo di infrangere il record di velocità su terra su due ruote.

Haig aggiunge: "Il nostro brand occupa una posizione primaria, la forte disciplina e l'aver concentrato la maggior parte delle nostre attività a Londra ci consente di muoverci rapidamente nell'ottica di un'espansione. Il 2016 sarà un anno di cambiamento e crescita."

Informazioni su BELSTAFF  

Belstaff è un marchio britannico del "luxury lifestyle" noto in tutto il mondo, intriso di tradizione e spirito d'avventura. In Belstaff, l'impavido esploratore e l'appassionato di moda scopriranno capi di lusso accessibili per uno stile di vita moderno, seppur influenzato da una lunga tradizione e dai ricchi archivi del brand.

La sede principale di Belstaff si trova a Londra, mentre gli altri suoi showroom si trovano a New York, Milano e Monaco. I capi Belstaff sono attualmente disponibili nel flagship store di New Bond Street, in dodici negozi in Europa, negli Stati Uniti e in Asia, tramite un'attenta distribuzione all'ingrosso in tutto il mondo e sul sito http://www.belstaff.com

 

 


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl