Alla scoperta della Romagna in Enoteca con il Bursôn. Domenica 14 febbraio a Dozza un vitigno autoctono al 100%

12/feb/2016 09.52.03 Pierluigi Papi Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Alla scoperta della Romagna in Enoteca con il Bursôn

Domenica 14 febbraio a Dozza un vitigno autoctono al 100%

 

 

Domenica 14 febbraio il banco d’assaggio organizzato da Enoteca Regionale Emilia Romagna presenterà il Bursôn, vino ottenuto dall’uva Longanesi e autoctono della pianura che circonda il paese di Bagnacavallo, in provincia di Ravenna.

Dalle 15 alle 18.30, nel Wine Bar della Rocca di Dozza sarà possibile degustare diversi Bursôn provenienti da aziende socie di Enoteca Regionale, in abbinamento a prodotti gastronomici tipici dell’ Emilia Romagna.

 

La storia del vitigno Longanesi risale agli anni ’50 quando fu scoperto dal Signor Antonio Longanesi, detto Bursôn, da cui prende il nome.

Dal 1997 gli storici produttori di questo vino si sono uniti nel Consorzio “Il Bagnacavallo” registrando il nome “Bursôn”, formalizzando un regolamento di produzione e scegliendo un'etichetta e una bottiglia comune per presentare al mercato un prodotto distintivo.

Oggi il Bursôn è prodotto nelle varianti Etichetta Blu ed Etichetta Nera (Riserva).

 

 

Il costo della degustazione di tre vini è di 6 Euro, assaggio a richiesta di salumi e formaggi 2 Euro.

 

 

Per informazioni e prenotazioni: tel. 0542 367700; e-mail: info@enotecaemiliaromagna.it

 







blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl