PRN: Hotels.com: il 2015 chiude con una crescita del 3% dei prezzi pagati dai viaggiatori negli hotel italiani

02/mar/2016 09.03.22 PR Newswire Turismo Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Hotels.com: il 2015 chiude con una crescita del 3% dei prezzi pagati dai viaggiatori negli hotel italiani

 
[2016-03-02]
 

MILANO, March 2, 2016 /PRNewswire/ --

  • Secondo l'Hotel Price Index di Hotels.com, nel 2015 i prezzi degli hotel pagati dai viaggiatori in tutto il mondo sono cresciuti dell'1% 
  • Le città Italiane che hanno registrato il maggior aumento dei prezzi sono state Milano, Arzachena e Positano 
  • Le destinazioni in cui i viaggiatori hanno pagato di meno in Italia sono state Padova, Palermo e Catania 

Secondo l'Hotel Price Index™ (HPI™) di Hotels.com™, i prezzi medi degli hotel pagati* dai viaggiatori nel 2015 sono cresciuti solamente dell'1% rispetto all'anno precedente, trainati dal Nord America, che ha visto un aumento dei prezzi del 3%. Nel 2015, l'indice globale si è attestato a 114, avvicinandosi al livello pre-crisi di 117 registrato nel 2007.

     (Logo: http://photos.prnewswire.com/prnh/20150901/262984LOGO )

L'HPI è l'analisi condotta regolarmente sui prezzi degli hotel nelle principali mete di viaggio di tutto il mondo e che monitora i movimenti dei prezzi che i clienti effettivamente pagano per i propri soggiorni, fornendo autorevoli motivazioni alla base di questi cambiamenti. I dati derivano dalle prenotazioni effettuate sulle centinaia di migliaia di hotel disponibili sui siti di Hotels.com in tutto il mondo.

L'Italia è stata in linea con il panorama globale e ha visto una crescita complessiva dei prezzi pagati dai viaggiatori italiani e internazionali del 3%, con una media di €129 pagati per camera a notte. Delle 40 destinazioni italiane analizzate dall'Hotel Price Index, 28 hanno visto un aumento dei prezzi, 2 sono rimaste stabili e 10 hanno fatto registrare un decremento delle tariffe pagate dagli ospiti.

I maggiori aumenti e cali di prezzi in Italia 

Il maggior aumento percentuale dei prezzi è stato registrato a Milano, dove le tariffe medie pagate a notte dai viaggiatori sono aumentate del 17% rispetto al 2014. Il capoluogo lombardo, che dal 1° maggio al 30 ottobre ha ospitato Expo 2015, ha visto la media dei prezzi passare da €128 per camera a notte nel 2014 a €151 a notte nel 2015. Al secondo posto della classifica dei maggiori aumenti di prezzo si sono posizionate, a pari merito, le località balneari di Arzachena e Positano, dove i prezzi medi pagati a notte sono aumentati del 14%, passando rispettivamente a €249 e €248 per camera a notte. Chiudono la TOP 5 dei maggiori aumenti di prezzo Olbia e Stresa, dove la media dei prezzi pagati dagli ospiti è aumentata rispettivamente del 12% e del 10% e dove i viaggiatori hanno pagato in media €133 e €177 per camera a notte.

La città che ha invece fatto registrare il maggior calo dei prezzi è stata Parma, dove i prezzi sono scesi del 6% e i viaggiatori hanno pagato in media €90 per camera a notte. La città emiliana è seguita da Bellagio, che ha registrato un calo dei prezzi del 4%, raggiungendo €184 per camera a notte, e da Rimini, dove i viaggiatori hanno pagato in media €90 a notte, facendo registrare un calo del 3%. Al quarto posto della classifica, a pari merito, con un calo dei prezzi del 2%, si sono posizionate Verona, Roma, Bologna, e Bergamo, rispettivamente con una media dei prezzi pagati dai viaggiatori di €128, €121, €105 e €96.

TOP 5: le città dove i viaggiatori hanno speso di più  

Sono alcune tra le più belle destinazioni marittime italiane le città dove nel 2015 i viaggiatori di tutto il mondo hanno pagato in media di più per camera a notte. In testa alla classifica si è posizionata Arzachena, dove i viaggiatori hanno pagato in media €249 per camera a notte, seguita da Positano, con una media dei prezzi di €248 a notte, e da Capri che, con un aumento dei prezzi dell'8%, ha ospitato i viaggiatori a €236 per camera a notte. Chiudono la TOP 5 Amalfi e Taormina dove, in seguito a un aumento dei prezzi rispettivamente del 6% e dell'1%, i viaggiatori hanno pagato in media €189 per camera a notte.

          Città       2015     2014    Variazione %      Arzachena EUR 249   EUR 219      14%     Positano  EUR 248   EUR 218      14%     Capri     EUR 236   EUR 218       8%     Amalfi    EUR 189   EUR 179       6%     Taormina  EUR 189   EUR 187       1% 

TOP 5: le città più convenienti per i viaggiatori 

La città italiana in cui i viaggiatori hanno pagato di meno nel 2015, tra le destinazioni incluse nell'analisi, è stata Padova, dove gli ospiti degli hotel hanno pagato in media €80 per camera a notte. Al secondo posto della classifica si sono posizionate, a pari merito, Palermo e Catania. In entrambe le città siciliane, i viaggiatori hanno soggiornato pagando in media €83 per camera a notte, grazie al calo dell'1% dei prezzi pagati dai viaggiatori nel capoluogo e all'aumento della spesa del 3% a Catania. Con un lieve calo dell'1% rispetto all'anno precedente, Pisa si è posizionata quarta, permettendo ai viaggiatori di soggiornarvi pagando in media €87 per camera a notte. All'ultimo posto della TOP 5 si è infine posizionata Rimini, dove i viaggiatori hanno pagato in media €90 per camera a notte, con un calo del 3% rispetto al 2014.

          Città       2015     2014    Variazione %      Padova     EUR 80   EUR 80        1%     Palermo    EUR 83   EUR 83       -1%     Catania    EUR 83   EUR 81        3%     Pisa       EUR 87   EUR 87       -1%     Rimini     EUR 90   EUR 92       -3% 

*Prezzi medi pagati a notte tasse e oneri inclusi.

Hotels.com 

Hotels.com L.P. gestisce Hotels.com, sito leader nella prenotazione di hotel online, con strutture disponibili in tutto il mondo, da catene alberghiere a resort all inclusive, fino a hotel indipendenti e bed & breakfast e fornisce tutte le informazioni necessarie per organizzare un soggiorno perfetto.

© 2016 Hotels.com, Ovviamente!, Hotel Price Index, HPI ed il logo di Hotels.com sono marchi registrati di proprietà di Hotels.com, LP negli Stati Uniti e in altri Paesi. Tutti gli altri marchi sono di proprietà dai rispettivi proprietari.

Questo comunicato contiene informazioni aggiornate al momento della pubblicazione, ma potrebbe essere soggetto a cambiamenti senza preavviso.

È possibile seguirci anche su:

Facebook http://www.facebook.com/Hotels.comEurope

Twitter https://twitter.com/HotelsdotcomEU

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl