Enologica 2007: un evento tutto rinnovato per valorizzare l'enogastronomia tipica dell'Emilia Romagna

L'appuntamento è fissato nelle giornate di venerdì 16 novembre (ore 18 e cancelli aperti fino alle 24), sabato 17 (dalle 14.30 alle 24) e domenica 18 novembre (dalla 11 alle 22).

08/nov/2007 16.20.00 Pierluigi Papi Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Enologica 2007: un evento tutto rinnovato per valorizzare l’enogastronomia tipica dell’Emilia Romagna

A Faenza dal 16 al 18 novembre degustazioni, laboratori, incontri, mercato

 

 

Anche in questo 2007 il Centro Fieristico Provinciale di Faenza (RA) ospiterà Enologica: un nome consolidato per un evento che si rinnova completamente, con una formula decisamente orientata alla qualità ospitando i rappresentanti delle migliori cantine e dei piccoli artigiani del prodotto tipico dell’Emilia Romagna. L’appuntamento è fissato nelle giornate di venerdì 16 novembre (ore 18 e cancelli aperti fino alle 24), sabato 17 (dalle 14.30 alle 24) e domenica 18 novembre (dalla 11 alle 22).

 

Enologica 2007 abbandona la dimensione di “fiera” e si delinea come un vero e proprio “evento” enogastronomico, a partire dall’allestimento ma soprattutto nelle linee guida del progetto firmato da Giorgio Melandri - esperto di enogastronomia, appassionato scrittore e giornalista free lance - che per conto di Faenza Fiere srl ha seguito anche tutta l’organizzazione.

 

L’obiettivo di Enologica 2007 è quello di promuovere il prodotto tipico locale dell’Emilia Romagna inteso nella sua complessità - prodotto, identità, cultura - attraverso un’esperienza di rapporto diretto tra produttori e pubblico. Un pubblico di appassionati, di amanti del buono, di curiosi del sapore ma, vista la qualità dell’offerta, anche un pubblico specializzato e di operatori del settore.

 

Saranno presenti ben 80 cantine e circa 50 piccoli artigiani che sapranno rappresentare alcune delle punte d’eccellenza del panorama regionale. Oltre al vino, anche tartufi, funghi, miele, formaggi, salumi, marmellate, olii, ceramica, tele stampate, ecc.

 

A completamento della parte espositiva e di degustazione di vini e prodotti tipici, il nuovo progetto prevede anche un’area appositamente dedicata alla ristorazione dove si potranno mangiare delle tradizionalissime tagliatelle, i cappelletti faentini e la piadina romagnola con i formaggi della comunità di San Patrignano, il culatello dell’Antica Ardenga,  il prosciutto di Mora Romagnola prodotto dal COPAF di Brisighella. A gestire l’osteria di Enologica, sempre in funzione durante gli orari di apertura della manifestazione, sarà la Cooperativa Sociale Botteghe e Mestieri che produrrà in diretta tutta la pasta e la piadina e che sarà affiancata dall’Associazione Italiana Sommelier con un banco di vini acquistabili al calice e dallo spazio caffè gestito dalla collezione storica Enrico Maltoni.

 

E ancora il Cinema divino” con proiezione di film a tema enogastromico e calici di vino in abbinamento (“MEMORIE D’ACQUA. Viaggio nella Valle del Po” e “MONDOVINO” sono le due pellicole prescelte) laboratori e incontri che puntano a portare a Faenza alcuni dei nomi più significativi fra giornalisti e operatori qualificati del settore.

 

IL PROGRAMMA SINTETICO

 

I FORUM IN SALA ZANELLI

venerdì 16 novembre ore 18,30

Presentazione del progetto di zonazione viticola “Terre alte di brisighella”. Con Leonardo Valenti (Docente di Viticoltura, ICA-Università di Milano), Paolo Babini (CAB Brisighella), Giovanni Pausini (Presidente sede Faenza CRPV), Stefano Raimondi (pedologo, Coop. Iter Bologna), Andrea Gozzini  (Università di Milano).

sabato 17 novembre  ore 11

Romagna, pensieri per il futuro. Con Daniele Cernilli (Gambero Rosso editore), Gianni Fabrizio (Slow Food editore), Fabio Giavedoni (Slow Food editore), Marco e Franco Bernabei (enologi), Federico Curtaz (agronomo). Modera Federico Quaranta (Decanter, Radio2).

domenica 18 novembre ore 11

Tipicità, pratica e teoria. Incontro con Massimo Montanari (storico dell’alimentazione), Guido Tampieri (sottosegretario alle Politiche Agricole e forestali), Graziano Pozzetto (giornalista, scrittore, gastronomo e ricercatore), Denis Pantini (Coordinatore dell’Area Agricoltura  di Nomisma Bologna). Modera Federico Quaranta.

 

CINEMA DIVINO, SALA ZANELLI

16 novembre ore 21 Mondovino di Jonathan Nossiter. Ingresso e degustazione di Albana a cura del Consorzio Vini di Romagna 3 euro.

17 novembre ore 18,30 Memorie d'acqua. Viaggio nella Valle del Po. Documentario a cura dell’Università di Scienze Gastronomiche di Slow Food. Ingresso libero.

ore 21 Mondovino di Jonathan Nossiter. Ingresso e degustazione di Albana a cura del Consorzio Vini di Romagna 3 euro.

18 novembre ore 18 Memorie d'acqua. Viaggio nella Valle del Po. Documentario a cura dell’Università di Scienze Gastronomiche di Slow Food. Ingresso libero.

ore 20,30 Mondovino di Jonathan Nossiter. Ingresso e degustazione di Albana a cura del Consorzio Vini di Romagna 3 euro.

 

 

ARE YOU EXPERIENCED? I LABORATORI… TRA LEZIONE E DEGUSTAZIONE

I posti disponibili per ogni degustazione sono 24. Costo 12 euro.

16 novembre

ore 18,30  Personaggi: Fabrizio Moltard, territori a confronto. Degustazione. Relatore Andrea Spada; ore 19.30  Degustazione: L'olio di Brisighella, i cru della Valle del Lamone. A cura di Franco Spada.; ore 21 Degustazione: Castelluccio, storia di una storia. Relatore Gianni Fabrizio (vicecuratore della guida Vini d’Italia edita da Gambero rosso e Slow Food).

 

17 novembre

ore 15 Laboratorio-degustazione: Mora romagnola con Cesare Dacci. Relatore Maurizio Ranucci; ore 16 Degustazione: L'altro sangiovese. Brunello di Montalcino. A cura di Filippo Volpi. Relatore Andrea Spada; ore  17 Conoscere e degustare:  l’Aceto balsamico Tradizionale. Relatore  Cristiano De Riccardis; ore 18Stile purissimo di sangiovese: Verticale Vigna del Generale, Nicolucci. Relatore Aurora Endici; ore 19 Federico Giotto, Visti da Fuori: stili di sangiovese di Romagna. Relatore Francesco Falcone; ore 19,45  Degustazione: Michelangiolo, Cà Longa. Verticale. Relatore Aurora Endici; ore 21,30 Degustazione verticale: Vignamorello, La Tosa. Relatore Aurora Endici; ore 21,45 Degustazione verticale: Corallo Nero, Gallegati. Relatore Piero Fiorentini.

 

18 novembre

ore 12 Degustazione: Lambrusco: grasparossa vs sorbara. Relatore Fabio Giavedoni; ore 14 Degustazione: L'altro sangiovese. Chianti classico. A cura di Filippo Volpi. Relatore Andrea Spada; ore  15,30   Seminario con degustazione:  Il Parmigiano-Reggiano. Relatore Cristiano De Riccardis.  Abbinati vini azienda Umberto Cesari; ore 17 Personaggi: La Stoppa. Incontro con Giulio Armani ed Elena Pantaleone (degustazione). Relatore Fabio Giavedoni; ore  18,30 Seminario  con  degustazione:  I formaggi  dell’Appennino Emiliano-Romagnolo.   Relatore Cristiano De Riccardis. Abbinati vini azienda Umberto Cesari; ore 20 Degustazione verticale: Pietramora, Fattoria Zerbina. Relatore Fabio Giavedoni.

 

 

DEGUSTAZIONI E ABBINAMENTI PER TOCCARE CON MANO LA TIPICITÀ

Degustazioni realizzate in collaborazione con l’associazione no profit AVSI

16 novembre

ore 18 Amerigo 1934, i prodotti della tradizione bolognese e Pignoletto dei Colli Bolognesi “selezione Alberto Bettini”; ore 20 Ostriche francesi (Cadoret) e Spumanti dei Colli Piacentini (Luretta).

17 novembre

Ore 17 Mortadella, coppa di testa e… Champagne; Ore 20 Carne da razza bovina Romagnola (consorzio Il Magnifico), Sale di Cervia - Salina Camillone, Sangiovese di Romagna Prugneto 2006.

18 novembre

Ore 12 Salumi dei Colli Piacentini “Antica Locanda del Falco - Marco Piazza” e Gutturnio Baraccone; Ore 16 Prosciutto crudo di Parma Galloni e Malvasia dei Colli di Parma - Az. Agricola Il Cortile; Ore 18 Parmigiano Reggiano di Montagna caseificio “Porcari e Tambini” e Pera igp dell’Emilia Romagna. In abbinamento il passito da uve centesimino Rubacuori dei Poderi Morini; Ore 20 I piatti della tradizione dei pescatori di Cesenatico proposti da “Titon”. In abbinamento il sangiovese Incantesimo 2006, Az. Cà Lunga.

 

 

Biglietto d’ingresso Enologica: giornaliero 12 euro intero; 7 euro ridotto.  

Abbonamento: 2 euro a supplemento del costo del biglietto (verrà rilasciato un bracciale di riconoscimento per evitare le file alla biglietteria)

 

Per informazioni: Faeza Fiere srl tel. 0546 621111 www.enologica.org

 

Ufficio stampa Faenza Fiere, per gruppo PH5:

P&P di Pierluigi Papi tel. 338 3648766 info@pierluigipapi.com    skype: pierluigi.papi

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl