L'Agriturismo delude su Internet

L'Agriturismo delude su Internet Contatto per la stampa: Elena Veronesi Creative Park Srl Tel: +39 02 303 124914 Fax: +39 02 700 554955 Cell: +39 347 43 52 380 L'Agriturismo delude su Internet Indagine Creative Park su 400 strutture ricettive Su Internet le strutture agrituristiche non convincono.

12/dic/2007 10.10.00 Creative Park Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Contatto per la stampa:

Elena Veronesi
Creative Park Srl
Tel: +39 02 303 124914
Fax: +39 02 700 554955
Cell: +39 347 43 52 380

L’Agriturismo delude su Internet
Indagine Creative Park su 400 strutture ricettive

Su Internet le strutture agrituristiche non convincono. Un agriturismo su 4
non ha un proprio sito web, il 35% non pubblica i prezzi e quasi la metà non
accetta le prenotazioni on line. Sono questi, in sintesi, i risultati di una
recente indagine condotta da Creative Park su un campione significativo di
agriturismi italiani, scelti fra quelli che nel periodo 2006/2007 hanno
investito in comunicazione tradizionale attraverso riviste e fiere di
settore.

Internet viene sempre più utilizzato in ambito turistico: Federalberghi ha
calcolato che nell’ultimo anno il 47% dei turisti italiani ha consultato la
rete prima di organizzare una vacanza. Metà di questi si è affidata al web
per cercare maggiori dettagli sui prezzi, ma 1 agriturismo su 3 non li
pubblica sul proprio sito. Sul fronte delle prenotazioni il 48% dei siti non
permette alcun tipo di booking on-line, ignorando così l’elevato numero di
turisti (il 46%) che utilizza Internet proprio per effettuare questa
operazione. Da evidenziare inoltre come 1 agriturismo su 10 permetta la
prenotazione online senza però pubblicare i prezzi.

Tra le note dolenti anche le lingue straniere. Secondo i dati dell’ISTAT nel
2006 le lingue più parlate dai turisti stranieri ospitati negli agriturismi
italiani sono state: il tedesco (51,35%), l’inglese (14,48%), l’olandese
(10,24%) ed il francese (8,89%). In contro tendenza rispetto a questi dati
troviamo come soltanto il 39% dei siti analizzati propone una versione in
tedesco, meno dell’1% traduce i contenuti in olandese e ben l’81% non offre
ai turisti una versione in lingua francese. Quanto alla lingua nazionale, si
registra un 4,2% di casi nei quali il sito non è disponibile in italiano.

Fra gli aspetti problematici vi è anche la mancanza di un’adeguata
presentazione delle strutture: il 57% del turisti visita i siti web delle
singole attività per valutarne il tipo di offerta ma più della metà degli
agriturismi non pubblica sufficienti informazioni riguardo le camere, i
servizi ed il genere di ospitalità proposta. Questa impostazione negativa è
ravvisabile anche nell’impaginazione grafica: più del 38% dei siti hanno
un’estetica totalmente insoddisfacente, mentre soltanto 1 sito su 4 si può
ritenere graficamente buono. Infine, il largo utilizzo di intro iniziali
(nel 57% dei casi) va ad influire ancor più negativamente sull’esperienza
del visitatore, rallentando la navigazione e ritardando l’effettivo accesso
al sito. “Le strutture ricettive non sembrano comprendere l’importanza di
una presenza online di qualità” commenta Filippo Toso, responsabile
marketing di Creative Park.

Secondo Federalberghi, degli italiani che utilizzano Internet per
pianificare le proprie vacanze, il 61% è interessato alle caratteristiche
generali delle destinazioni. Per contro, il 60% dei siti analizzati non
offre alcun tipo di informazione su dintorni, manifestazioni o eventi
organizzati nelle località in cui si trova la struttura.

Segnali positivi si possono individuare nella facilità di navigazione
all’interno dei siti (nell’75% dei casi è intuitiva e completa) e nella
possibilità di mettersi in contatto con le strutture, sebbene nel 17% dei
siti siano stati riscontrati recapiti incompleti o difficili da reperire.
Buone anche le indicazioni per raggiungere le strutture: solo nel 18% dei
casi sono assenti mappe o cartine stradali. Fa riflettere, infine, come il
67% dei siti web analizzati non rispetti la normativa vigente non
pubblicando in home page il numero di partita IVA, come indicato nel comma 1
dell'articolo 35 del DPR 633/72.

###

Per informazioni aggiuntive può visitare il sito http://www.creativepark.it/
o chiamare il +39 02 303 124914.

Versione completa di grafici e tabella riassuntiva:
http://www.creativepark.it/downloads/indagine_agriturismi_2007.zip
Sito Web: http://www.creativepark.it/

Indirizzo Postale: Creative Park Srl, Borgo Aquileia 3/F, 33057 Palmanova
(UD), Italia
Tel: +39 02 303 124914
Fax: +39 02 700 554955
Cell: +39 347 43 52 380

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl