Scade alla fine di settembre il concorso “Ita(g)liani” indetto dalla casa editrice Discanti di Bagnaca vallo

Scade alla fine di settembre il concorso "Ita(g)liani" indetto dalla casa editrice Discanti di Bagnaca vallo Scade alla fine di settembre il concorso "Ita(g)liani" indetto dalla casa editrice Discanti di Bagnacavallo Dall'idea della casa editrice Discanti di Bagnacavallo è nato un concorso letterario, alla prima edizione in questo 2008, che mira a valorizzare l'estro narrativo dei tanti scrittori su che hanno difficoltà nel fare pubblicare i propri testi.

29/ago/2008 15.22.50 Pierluigi Papi Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Scade alla fine di settembre il concorso “Ita(g)liani” indetto dalla casa editrice Discanti di Bagnacavallo

 

 

Dall’idea della casa editrice Discanti di Bagnacavallo è nato un concorso letterario, alla prima edizione in questo 2008, che mira a valorizzare l’estro narrativo dei tanti scrittori su che hanno difficoltà nel fare pubblicare i propri testi. “Ita(g)liani”, questo il titolo del concorso, ha infatti come obiettivo finale la pubblicazione di un volume che conterrà i tre racconti vincitori, unitamente ad altri menzionati.

 

Il concorso, che prevede di diventare un appuntamento annuale, è dedicato a racconti in prosa che dovranno prendere spunto e ispirarsi ad un frammento letterario di un noto autore italiano che sarà deciso dalla Giuria. L’autore prescelto per questa edizione è Leo Longanesi (Bagnacavallo 1905 – Milano 1957), editore, scrittore e giornalista. Il frammento cui ispirarsi – tratto da Parliamo dell’elefante, Milano, Longanesi, 1983 – recita: «La nostra bandiera nazionale dovrebbe recare una grande scritta: Ho famiglia».

 

La partecipazione al concorso è aperta a tutti, senza limiti di età, e prevede il versamento di una quota, a titolo di contributo spese per i lavori di segreteria, fissata in 10 euro. Ogni autore può partecipare con un solo elaborato. La lunghezza degli elaborati deve essere compresa tra le 10.000 e le 20.000 battute (spazi inclusi). I testi devono essere inediti.

C’è tempo fino alla fine del mese di settembre per partecipare al concorso.

 

 

 

Per saperne di più si può consultare il sito www.discantieditore.it.

 

 

 

 

Ufficio stampa Discanti editore: Pierluigi Papi tel. 338 3648766  ppapi@racine.ra.it

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl