Petros Markaris, un maestro del noir mediterraneo a Ravenna il 4 ottobre

Petros Markaris, un maestro del noir mediterraneo a Ravenna il 4 ottobre Petros Markaris, un maestro del noir mediterraneo a Ravenna Appuntamento il 4 ottobre con GialloLuna NeroNotte Dopo aver ospitato Paola Barbato, Angela Capobianchi, James Grady, Claudio Paglieri, Enrico Baraldi, Luigi Bernardi, Carlo Lucarelli, l'ultimo incontro con l'autore dell'edizione 2008 di GialloLuna NeroNotte è con un altro importante ospite straniero.

25/set/2008 12.08.16 Pierluigi Papi Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Petros Markaris, un maestro del noir mediterraneo a Ravenna

Appuntamento il 4 ottobre con GialloLuna NeroNotte

 

 

Dopo aver ospitato Paola Barbato, Angela Capobianchi, James Grady, Claudio Paglieri, Enrico Baraldi, Luigi Bernardi, Carlo Lucarelli, l’ultimo incontro con l’autore dell’edizione 2008 di GialloLuna NeroNotte è con un altro importante ospite straniero. Sabato 4 ottobre, ore 18, alla Sala D’Attorre di Casa Melandri a Ravenna ci sarà il greco Petros Markaris, un maestro del noir mediterraneo.

 

Il sabato “in giallo” di Ravenna sarà però aperto da una coinvolgente caccia al tesoro per ragazzi e genitori, che prenderà il via alle ore 15.30 in piazza Andrea Costa grazie alla presenza del Teatro del Drago (in caso di maltempo alla Casa delle Marionette).

 

 

In molti, tra i critici europei, l’hanno definito l’alter ego di Montalbano o il fratello greco di Maigret. Certo Kostas Charitos lavora in polizia, ama la buona cucina ed è un uomo intriso fino al midollo di Mediterraneo e della sua terra. Uscito dalla penna del grande Petros Markaris, Charitos è tuttavia un antieroe per eccellenza, con tanto di moglie e figlia, che ama guidare una vecchia Fiat scassata, parla un inglese piuttosto stentato e ha ormai imparato a mostrare una certa rassegnazione, quando non vera e propria compiacenza, verso quelle caratteristiche che fanno apparire sempre leggermente disordinate, sempre un po’ “approssimative” le città greche. Ironico, divertente e divertito il suo sguardo, per esempio, sulla Atene che si prepara ad accogliere le Olimpiadi del 2004 così come sull’inutile efficienza degli agenti americani preposti a garantirne la sicurezza. Del resto il suo inventore, Petros Markaris, classe 1937, noto sceneggiatore cinematografico che ha lavorato a lungo insieme a Theo Angelopoulos (nel 1998 il film L’eternità è un giorno ha vinto la Palma d’Oro a Cannes) nonché autore teatrale, racconta che l’ironia è uno fra gli elementi essenziali della sua vita. Il suo esordio in Italia come narratore risale al 2000 con Ultime della notte (traduzione di Grazia Loria), cui sono seguiti, sempre protagonista Charitos, Difesa a zona, Si è suicidato il Che, La lunga estate calda del commissario Charitos e la recente raccolta di racconti I labirinti di Atene, tutti tradotti da Andrea De Gregorio e pubblicati da Bompiani. Markaris rappresenta sicuramente, come Simenon e forse Camilleri, uno di quegli autori che attraverso il giallo sono riusciti a raccontare un pezzo di mondo in una certa epoca attraverso uno strumento, quello della narrativa di genere, che mantiene fede alla più importante promessa della letteratura popolare: divertire il lettore. In un festival dedicato al giallo organizzato nella città che, in Italia, ha fatto dei rapporti tra Oriente e Occidente uno dei suoi fondamenti identitari, la  presenza di Markaris diventa non solo gradita, ma assolutamente necessaria.

 

Per informazioni: tel. 339.2878147   http://www.gialloluna.it.

L’incontro con l’autore e la partecipazione alla caccia al tesoro sono gratuiti.

 

 

Ufficio stampa per Coop. Aleph: rif. Pierluigi Papi tel. 338 3648766 papi@coopaleph.it

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl