Un viaggio indimenticabile nel cuore della foresta amazzonica

28/nov/2008 12.41.47 Amazonia Onlus Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Vivere due settimane in un paradiso terrestre in Brasile, a contatto con la popolazione locale: questa la proposta
di Amazonia Onlus

 

Due settimane in una riserva nel cuore dell’Amazzonia: è questa la proposta di viaggio di Amazonia Onlus, associazione che lavora per il miglioramento delle condizioni di vita della popolazione locale attraverso proposte di sviluppo sostenibile.
Un viaggio nella Riserva Xixuau è un’esperienza unica, un’immersione in una cultura profondamente diversa da quella occidentale e un’occasione per avvicinare una terra incontaminata e ancora profondamente sconosciuta.
La riserva ospita non solo turisti interessati a vivere un’esperienza di viaggio molto particolare ed intensa, ma anche ricercatori scientifici, giornalisti e fotografi.

“Siamo partiti con la vaga idea di tutelare la foresta- racconta Emanuela Evangelista, biologa presidente dell’associazione- ma tutto quello che abbiamo realizzato lo dobbiamo alla lungimiranza degli indigeni Caboclo. Sono loro che ci hanno insegnato a percepire la natura come una risorsa di vita e cultura”.

Il programma di viaggio: escursioni, pesca, tradizioni
Questa in sintesi la struttura del viaggio: piccoli gruppi di 8-15 persone possono visitare la riserva per minimo di 10 giorni. L’associazione organizza il viaggio con il supporto della popolazione locale: gli ecoturisti ricevono completa assistenza fin da quando atterrano all’aeroporto di Manaus. La riserva si raggiunge con un viaggio in battello di 30 ore circa. I visitatori sono accolti nelle Malocas, lodges di legno e paglia costruiti in stile indios. Le giornate sono dedicate ad escursioni in canoa diurne e notturne, passeggiate in foresta e lungo le rive dei fiumi, birdwatching, pesca, feste tradizionali.  Per quanto riguarda le escursioni,  ad ogni guida locale sono affidate massimo 2-3 persone in modo da ridurre al minimo il disturbo agli animali e aumentare le possibilità di avvistamento. Per conoscere la cultura e le tradizioni del luogo sono inoltre previste visite presso altri villaggi e comunità.

La Riserva e l’ecoturismo per un modello di sviluppo ecosostenibile
La Riserva Ecologica Xixuau-Xiparina è nata nel 1992 per volere della popolazione locale che mantiene tutt’ora un ruolo attivo fondamentale nell'uso sostenibile delle risorse naturali dell'area. La riserva si trova a 500 km a nord est di Manaus sul Rio Jauperi, affluente del Rio Negro, e segna il confine tra gli stati di Amazonas e Roraima, misura 172.000 ettari ed è ricoperta di foresta primaria, a tratti inesplorata. La temperatura media annua è di 25° C e il clima equatoriale da luogo a due stagioni. Mai alterata da attività umane, l’area è ricca di flora e fauna e ospita numerose specie in pericolo di estinzione. Il bradipo, la lontra gigante, il delfino di fiume, il lamantino, il giaguaro, il caimano nero, l’aquila arpia, la scimmia ragno, formichieri, armadilli, pirarucù, are e tucani sono solo alcune tra le innumerevoli specie che si possono ammirare nella Riserva Xixuau.


L’obiettivo del progetto di ecoturismo di Amazonia Onlus è sviluppare un modello che assicuri all’uomo un ambiente ecologicamente equilibrato e una condizione di vita che gli consenta di vivere senza dover abbandonare la propria terra. Un modello ripetibile di conservazione, per l’Amazzonia e per le preziose e minacciate foreste tropicali di tutto il mondo.

Per informazioni sui costi e il calendario dei prossimi viaggi nella Riserva contattare direttamente l’associazione Amazonia Onlus:Welleda Morigi 347 0862376 - Sito Web: www.amazonia.org - Mail: chiara_tosi@yahoo.com, eman_evan@hotmail.com


Elena Chiocchio
Ufficio Stampa Amazonia Onlus
Cell: 320 4217610 – mail: ufficiostampa@amazonia.org


 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl