COMUNICATO STAMPA: Marcello D'Orta a Nola

Allegati

15/dic/2008 09.38.34 Associazione Meridies Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 
COMUNICATO STAMPA

Continua la lunga serie di appuntamenti con la rassegna "Incontri d'Autore 2008" a Nola. Dopo gli appuntamenti con Benedetto Casillo, Letizia Triches e Francesco Durante, sarà la volta ora del celebre maestro napoletano Marcello D'Orta che, a diciotto anni di distanza dal suo esordio letterario con il fortunatissimo "Io speriamo che me la cavo", ritorna sull'argomento dando di nuovo spazio alla fantasia ed alla simpatia dei bambini napoletani attraverso i temi più divertenti, ma anche più spontanei e simpatici, raccolti nelle scuole di Napoli e dintorni. "Nennun porco è signorina", è infatti il titolo del nuovo lavoro di Marcello D'Orta, edito da Mondadori, che si avrà la possibilità di scoprire mercoledì 17, alle ore 18.00, presso la Sala Consiliare del Comune di Nola. L'incontro dunque, organizzato dalla Pro Loco di Nola-Città d'Arte, dalla Libreria Guida di Nola, dall'Associazione Meridies e dall'Associazione "Il Segnalibro", in collaborazione con la Mondadori Editore, vedrà la partecipazione, oltre di Marcello D'Orta, di Felice Napolitano (Sindaco di Nola), di Maria Grazia De Lucia (Vice-Presidente Pro Loco), di Autilia Napolitano (giornalista) e di Angelo Amato de Serpis (giornalista). 

Sono passati quasi vent'anni e un po' di generazioni di alunni dal mitico Io speriamo che me la cavo, ma i bambini napoletani non hanno perso un briciolo della loro capacità di far ridere, sorprendere, e ridere ancora un po'. Questa volta con l'umorismo involontario, la poesia naturale e la fantasia spiazzante che li caratterizza, si sono cimentati sull'argomento "animali", grazie a un progetto che Marcello D'Orta ha realizzato in collaborazione con la Lav (Lega Anti Vivisezione). Nei loro temi, i ragazzini hanno espresso, a modo loro, tutta la condanna verso chi abbandona i cani per strada (Se si fanno una lastra, esce che non hanno il cuore); o contro certe odiose pratiche come la corrida (Sia il toro che il torero hanno le corne, ma il torero sono invisibili), i combattimenti fra cani (Il pit bull, tante che ne ha passate, che è triste pure se lo porti a Mirabilandia) o la vivisezione (Non ho mai sentito parlare di questa vivisezione, ma a naso è una cosa cattiva). Spietati contro la caccia (Se mio padre facesse la caccia, vorrei bene solo a mia madre), dimostrano il loro amore verso tutti gli esseri viventi (Io prima di scamazzare una zanzara, gli dico un padrenostro), ma fino a un certo punto (Il capitone nasce numeroso proprio per essere mangiato, mi dispiace per la Lav, ma è così). E fra una notazione storica (Ci fu un impatto tra un meteorite e i dinosauri, e i dinosauri ebbero la peggio) e una naturalistica (Le api, approfittando che i fiori non si possono muovere, li violentano) lasciano uscire qualche giudizio pure sulla loro città: A Pozzuoli già sono scemi gli uomini, figuriamoci gli animali.

 



Lo scrittore Marcello D’Orta è nato a Napoli nel 1953. Prima di dedicarsi esclusivamente alla scrittura, ha insegnato per quindici anni nelle scuole elementari della sua città. Oltre al suo celeberrimo "Io speriamo che me la cavo", ricordiamo anche: "Dio ci ha creato gratis", "Romeo e Giulietta si fidanzarono dal basso", "Il maestro sgarrupato", "Nero napoletano" e "Fiabe sgarrupate". Le sue opere sono state tradotte in molti paesi del mondo.

                             

INFO: www.areanolana.it

 

Hai ricevuto quetsa mail in quanto iscritto alla mailing list dell'Associazione Meridies. Se non intendi ricevere informazioni e comunicato dal sito www.areanolana.it di Meridies puoi cancellare il tuo indirizzo di posta elettronica dalla nostra lista rispondendo alla newsletter ricevuta con oggetto "cancellami". I dati in possesso dell'Ufficio Stampa sono trattati in rispetto all'art. 7 del codice della Privacy  (d. lgs 196/2003), sulla tutela dei dati personali e saranno utilizzati al fine di aggiornarti sulle notizie da te prescelte.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl