Trekking, Hiking, walking o Rambling. Come fare escursioni a piedi.

28/gen/2009 18.03.46 Ai Tre Parchi bed and breakfast and bike & trekkin Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Il trekking o l’ hiking, il walking o addirittura il rambling, come sono chiamati in tutto il mondo è una forma di escursionismo praticato a piedi e percorrendo sentieri o itinerari in mezzo alla natura.

 

Queste forme di escursionismo non sono agonismo o imprese spericolate, piuttosto sono una sana attività fisica, che attraverso il semplice atto di camminare ci permette di riscoprire ed esplorare le tante meraviglie della natura. Inoltre, questo tipo di escursionismo può essere praticato in tutta sicurezza da tutti e praticamente senza limiti di età.

 

Può essere fatto in territori con itinerari ben delineati o andando alla scoperta di nuovi percorsi con difficoltà semplici o anche estreme, ma che devono sempre essere adatte alla preparazione personale della persona che le affronta.

 

Quindi, per coloro che si apprestano ad intraprendere questa nuova affascinante “disciplina” sono sicuramente necessari alcuni consigli semplici e basilari.

 

Si parte dall’abbigliamento scarpe, calze, pantaloni, maglie, berretti, guanti e giacche, devono essere consoni alla zona da visitare ed al periodo climatico in cui si fa trekking.

 

Poi, servirà uno zaino che deve essere di capienza sufficiente per metterci dentro l’indispensabile del tipo:

Ø  Alimenti: Acqua (scorte sufficienti per la durata dell’escursione) – Sali minerali - panini farciti con alimenti nutrienti – frutta secca o disidrata – frutta fresca – barrette energetiche, di cioccolata o di marmellata.

Ø  Varie: coltellino multiuso – accendino – pila – mini kit di primo soccorso – numeri di emergenza.

Ø  Inoltre: occhiali da sole – mantellina anti pioggia – altimetro, bussola o GPS – carte topografiche o guide della zona – notes e penna – binocolo.

Ø  Altro: sacchetti per riportare indietro gli eventuali rifiuti prodotti durante l’escursione.

 

Infine, bisogna ricordare sempre di rispettare l’ambiente e gli animali che si incontrano durante le escursioni. Bisogna stare sempre vigili sui percorsi affrontati e documentati anticipatamente su le possibili difficoltà riscontrabili e sulle previsioni meteo.

 

Nb.: se qualche lettore vuole aggiungere o ribattere sull’argomento può farlo contattandomi le mia e-mail:  info@aitreparchibb.it

 

 

Matteo Ferretti

Guida Cicloturistica Ambientale

Cell.: 329 89 70 901

il mio sito per l’incoming: http://www.aitreparchibb.it

il mio blog: http://aitreparchibb.blogspot.com

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl