Un CBR 900 RR nel Sahara Tunisino... Possibile?

Aprile 2009, il viaggio in moto ritorna ad avere il suo spirito pioneristico: Per quanto pianificato con attenzione, un viaggio ti pone davanti a mille incognite: Meteo, clima, guasti, percorsi imprevisti e, sempre, ci deve essere la voglia d'esplorare; quel desiderio recondito che ti porta a voler valicare un confine se sei davanti ad una frontiera, o che più semplicemente, ti fa imbucare un sentiero montano che non sai dove conduca.

30/mar/2009 14.25.54 Advrider.it Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Una Honda CBR 900 RR Fireblade solcherà le dune della Tunisia. Le motivazioni? Non l'impresa eroica, ma la dimostrazione pratica che per viaggiare basta girare la chiave e partire!


Aprile 2009, il viaggio in moto ritorna ad avere il suo spirito pioneristico: Per quanto pianificato con attenzione, un viaggio ti pone davanti a mille incognite: Meteo, clima, guasti, percorsi imprevisti e, sempre, ci deve essere la voglia d’esplorare; quel desiderio recondito che ti porta a voler valicare un confine se sei davanti ad una frontiera, o che più semplicemente, ti fa imbucare un sentiero montano che non sai dove conduca. Questo porta ulteriori incognite, montagne, sterrati, fiumi, documenti. Tutte cose che a casa non avevi previsto. Ma il bello non è anche questo?

Sapendo che tutto ciò può accadere, e accadrà, siamo obbligati a pensare al mezzo. Che borse utilizzare ( morbide, rigide, bianche, verdi ), cosa portarsi dietro ( la fidanzata, il maglione, la superpippo di lana ), che gomme montare ( legali, no, cazzute o da strada ). Senza considerare cose più basilari: Quante mutande, calze e quanto liquido dei freni. Un sacco di pensieri.

Come se non bastasse, oggi, in un mondo fatto di immagini e di comunicazione Always on, di Facebook e Myspace, dove tutti sanno tutto di tutti, e anche “l’Abboriggeno Australiano” va in vetrina, badiamo sempre all’estetica, nostra e del mezzo. Diventa fondamentale! Certo, è divertente, fa parte del gioco, il viaggio è anche la preparazione, ma purché non si esageri.

Ciò che può accadere è che il “contorno” diventi un obbligo mentale che può far perdere di vista il vero obiettivo di un viaggio: La meta, la gente, i luoghi, i profumi, i sapori. La scoperta.

Riflettiamo su questa cosa: E’ sempre stato così? No. Si girava la chiave e si partiva. Penso ai racconti di chi in Africa ci va da anni, persone che convivono con lo spettro del Mal d’Africa da una vita. Quanto li invidio. Le loro esperienze mi entusiasmano. Certo, un tempo si poteva viaggiare in Africa più liberamente di oggi, è vero, ma lo spirito mi sembra differente. Il loro modo di viaggiare, e sicuramente lo è ancora, è fatto di pochi fronzoli, solo ciò che serve – veramente – e via. Quando li senti parlare lo vedi dai loro occhi che l’unica cosa cui realmente pensano, è l’Africa, il deserto, la sua gente, le sue pietre e la sua sabbia.

Ora voglio girare la chiave e partire, farlo fregandomene del mezzo, e portandomi dietro solo ciò che serve. Per convincermi che per viaggiare basta una chiave e una meta, lo voglio fare esagerando, realizzandolo con un mezzo che con l’Africa, la sabbia e l’off-road, non centra nulla, un CBR 900. Perché? Amo le moto Ciccione, quelle dall’aspetto Dakariano, bicilindriche, con serbatoio da 48 litri e magari anche quelli posteriori che le donano un aspetto da cammello. Lo dicevo, ricordi? Ma per viaggiare basta qualsiasi moto si abbia a disposizione. Il CBR ha due ruote, e questo è tutto quello che serve per godere!

Il 24 Aprile il viaggio, partirà, questo è stato reso possibile anche grazie alla collaborazione di diversi operatori del settore motociclistico come: Newfren, Acerbis, Motoinfinito, Nolan X-lite, Atmosfere Metropolitane, Tucano Urbano, Twalcom, VTR Moto, SBKgp.com e Nerocorsa che teniamo in particolarmente a ringraziare per la professionalità e la fiducia dimostrata.

I dettagli del viaggio e qualche nota sull'organizzazione sono disponibili a sito http://www.advrider.it/archives/1591

ADVrider.it

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl