TUTTI POSSONO ESSERE MILIONARI

Sul telefonino sarà poi possibile rivivere la suspence dello studio di Gerry Scotti, grazie ai caratteristici tre aiuti ai quali si può ricorrere in caso di difficoltà.

04/giu/2009 17.37.19 Mutazione Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Perché aspettare la chiamata ufficiale, dopo mesi dalla prenotazione per partecipare al telequiz “Chi vuol essere milionario”? Da oggi chiunque può essere milionario…grazie alla versione mobile del celebre gioco. È sufficiente avere un telefonino…e scaricare la terza edizione del programma.  Certo non c’è Gerry Scotti, ma la sostanza del gioco è immutata: raggiungere il fatidico Milione di euro, cercando di rispondere correttamente a tutte le domande che vengono poste e incrementando così man mano il proprio montepremi.

Le regole sono poche e chiare. Si parte da domande molto semplici che, in caso di risposta esatta danno diritto ad un premio in denaro. Di livello in livello la difficoltà dei quesiti è crescente… fino ad arrivare all’ultima domanda che vale 1 Milione di Euro. La risposta sbagliata non significa necessariamente azzeramento della somma vinta fino ad allora: sono previsti infatti alcuni traguardi certi, che consentono di mantenere il premio conquistato anche se, alla domanda successiva, si rispondesse in modo errato. E’ inoltre possibile lasciare il gioco in qualsiasi momento. Ogni domanda avrà 4 possibili risposte, che appariranno nella forma del consueto layout televisivo. Sul telefonino sarà poi possibile rivivere la suspence dello studio di Gerry Scotti, grazie ai caratteristici tre aiuti ai quali si può ricorrere in caso di difficoltà. Gli aiuti a disposizione sono:  il 50:50, dove vengono eliminate 2 risposte sicuramente errate su 4 totali, l’aiuto da casa, grazie al quale è possibile chiamare uno tra Bettina, Enrico ed Edoardo (ognuno specializzato in determinati campi), il quale avrà poi 30 secondi per suggerire la risposta corretta e per finire l’aiuto del pubblico che, a maggioranza, esprimerà il proprio parere sul quesito sottoposto.

Insomma, un gioco per appassionati, che esce dalla sala televisiva e entra sul display del cellulare, al miglior prezzo possibile. Con lo stesso sonoro e la stessa grafica del programma tv, il divertimento è garantito non solo a tutti i fan del programma di Gerry Scotti ma anche a chi sia affamato di cultura e voglia esaminare il grado delle sue conoscenze. Chissà se poi da un cellulare si finisse agli studi di Canale 5.

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl