B&B

03/nov/2009 11.45.13 girogustando Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

In merito al turismo natura, per quanto concerne le strutture utilizzate, secondo l'ultimo rapporto Ecotur gli alberghi e le pensioni rappresentano la soluzione preferita con il 24,1%. C’è da precisare tuttavia che il dato, in netta diminuzione rispetto alla precedente rilevazione, rappresenta il valore più basso mai fatto registrare, segno evidente di una diversa e alternativa scelta praticata dal turista. In crescita si presentano, infatti, sia i B&B che raggiungono il 21,2%, che gli agriturismi con il 20,7%. In continua ed evidente diminuzione anche gli appartamenti/case private che fanno registrare l’11,6% delle preferenze, Seguono i campeggi con l’8,2% e i camper che confermano grosso modo i valori dello scorso anno (6% circa).

Relativamente alla durata del pernottamento, occorre distinguere che si tratti di parco regionale o nazionale, essendo molto evidente la difformità. Nei primi, infatti, risulta molto diffuso (49,3%) il “senza pernottamento”, nei secondi, visitati da turisti che spesso provengono da altre regioni, è proprio la provenienza a determinate la sosta. In questo caso la categoria temporale costituita da “un giorno” fa registrare il 17,6%, quella dei “weekend” il 19,9%, i “tre giorni” il 6.9%, “una settimana” il 7,8% e “più di una settimana” il 6,8%. La provenienza dei turista-natura è in misura prevalente regionale (41,3%), ma in diminuzione rispetto a qualche anno fa. Risultano, infatti, in aumento sia quella nazionale (38,6%) che quella europea (16,3%) e mondiale (3.8%).

 

http://www.girogustando.it/News-e-Magazine-BB-3112009.htm

 

 

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl