Al COMPA di Milano l'esempio virtuoso del Lago d'Orta

06/nov/2009 09.48.38 Consorzio Cusio Turismo Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Milano: al COMPA l'esempio virtuoso del Lago d'Orta

 

Anche il Lago d’Orta ha partecipato alla sedicesima edizione del COMPA, il salone della comunicazione pubblica svoltosi presso la fiera di Milano. Evento strategico per il confronto tra amministrazioni, cittadini, aziende, università, scuole e addetti ai lavori, la rassegna si svolge sotto l’alto patronato del Presidente della Repubblica e rappresenta il più importante appuntamento a livello europeo sui temi della comunicazione e dei rapporti istituzionali.
In programma convegni, incontri e mostre di rilievo internazionale. Per il territorio novarese e la zona del lago, c’erano i rappresentanti dell’Ufficio Scolastico Provinciale e il presidente del Consorzio Cusio Turismo, Andrea Giacomini, relatore di un convegno che ha visto la partecipazione di una nutrita rappresentanza di studenti delle scuole piemontesi e lombarde, tra cui l’ITIS Omar e l’ITAS Bonfantini di Novara, artefici di due progetti dedicati ai temi della salute e della tutela ambientale.
“Da questo punto di vista – ha spiegato ai giovani Andrea Giacomini, che è anche referente della divisione turismo e innovazione tecnologica dell’Associazione Industriali di Novara – il Lago d’Orta è un passo avanti rispetto a molte altre realtà. Il territorio vanta numerosi brevetti in materia di energia alternativa e tutela ambientale e conta centinaia di aziende all’avanguardia. In pochi sanno che da quattro anni, sul lago d’Orta, esiste un edificio residenziale dotato di ben 22 unità abitative completamente autosufficiente dal punto di vista energetico. Senza dimenticare la vocazione al turismo ambientale, in grado di coniugare accoglienza, innovazione e ricerca, grazie a strutture ricettive che si alimentano a idrogeno e con il fotovoltaico”.
Particolare soddisfazione è stata espressa dal dirigente dell’Ufficio Scolastico Provinciale, Giuseppe Bordonaro. “La collaborazione con enti e istituzioni del territorio è fondamentale. Abbiamo in cantiere progetti molto importanti, nei quali contiamo di coinvolgere un buon numero di studenti - ha affermato Bordonaro, che ha aggiunto – la collaborazione con la Consulta degli Studenti è stata fondamentale, ringrazio in particolar modo il presidente Edoardo Locarni”. 
Non solo tutela ambientale ma anche divertimento e creatività nei progetti presentati dagli studenti novaresi. Tra le tante idee, anche quella della riforma a fumetti. “Un modo simpatico e originale per comunicare le novità introdotte a di recente – ha spiegato la professoressa Gabriella Colla, dell’Ufficio Scolastico Provinciale – il progetto presentato dagli studenti novaresi ha colpito nel segno per originalità e immediatezza”. Un plauso è giunto anche dal dirigente dell’Ufficio Scolastico Regionale, Francesco De Sanctis. “L’idea della riforma a fumetti è davvero innovativa – ha detto De Sanctis – un encomio ai ragazzi e ai docenti per impegno e la sensibilità dimostrata”. Il COMPA rappresenta uno degli appuntamenti strategici e di maggiore rilievo istituzionale in vista dell’Expo 2015. 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl