Luca Baldisserotto spiega l'importanza del gruppo dei pari!

Con questo strumento, continua Luca Baldisserotto, hai sott'occhio una lista di utenti/colleghi che si aggiorna man mano che ognuno si connette o disconnette, quindi sai chi è "al tuo fianco" per poterlo contattare in caso di bisogno, per richiedere informazioni o uno scambio di opinioni.

27/nov/2009 15.32.29 Evolution Travel s.r.l. Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Mi è piaciuta molto una discussione, dice Luca Baldisserotto, del nostro forum aziendale in cui alcuni Promotori Evolution Travel sottolineano l'importanza di collegarsi in tempo reale coi colleghi ad inizio giornata lavorativa. In che modo? Beh...per chi svolge la propria attività nel web, gli strumenti a disposizione per farlo sono la chat e il telefono: oggi racchiusi in uno strumento formidabile e per di più gratuito, cioè Skype o Msn! In Evolution Travel usiamo principalmente Skype, un po' meno diffuso rispetto a Msn, ma più leggero, senza fronzoli, più veloce.
Con questo strumento, continua Luca Baldisserotto, hai sott'occhio una lista di utenti/colleghi che si aggiorna man mano che ognuno si connette o disconnette, quindi sai chi è "al tuo fianco" per poterlo contattare in caso di bisogno, per richiedere informazioni o uno scambio di opinioni.
Ogni mattina si collegano online, continua Luca Baldisserotto, gruppi più o meno grandi di promotori che si aiutano fra loro, al fine di svolgere al meglio la propria attività! Questa rete di connessioni è una fonte inesauribile di informazioni che fa, molte volte, la differenza fra il riuscire fare o non fare una vendita.
Per gruppi, dice Luca Baldisserotto,  non intendo solo quelli facenti capo a un Prg, ma anche qualsiasi altro che si forma spontaneamente sulla base delle simpatie e competenze o gli stessi gruppi dei Prg che si intrecciano e si allargano online nel Network intero, alla ricerca di competenze turistiche (Prp), marketing o vendita specifiche!
Raccomando, nella scelta dei colleghi, di dare la precedenza alle competenze, comprovate dai risultati, piuttosto che alle simpatie, se il fine è sviluppare l'attività con successo! Se poi ci sono entrambe le componenti, MEGLIO! :)
Anzi mi permetto di dare, dice Luca Baldisserotto, delle dritte per scegliere il prorpio gruppo online:
evita di scegliere solo in base alle simpatie, dai la preferenza alle competenze e ai risultati comprovati.
evita i "vampiri di energia", cioè colleghi che vedono sempre l'aspetto negativo, si lamentano sempre e si nutrono della tua energia per tirarsi su! Piuttosto scegli colleghi solari e pieni d'entusiasmo: fai attenzione però a non essere tu il "vampiro"! :)
qual'è il tuo livello in fatto di risultati/vendite? Bene, punta a circondarti di colleghi con standard più alti, questo ti permetterà di crescere!
cerca sempre di capire bene quali sono i risultati prodotti dai colleghi con i quali sei in contatto: i risultati contano molto di più di mille chiacchere!
circondati di persone che abbiano un forte senso di responsabilità e che siano focalizzati sulla soluzione delle sfide e non sui problemi. Come si fa a capire chi sono? Lo si capisce subito da cosa dicono, da come parlano, dalle domande che si fanno: "Come posso..? In che modo...? Cosa posso fare?. Evita quelli che dicono "...questo non funziona, colpa di quello, colpa di quell'altro, se avessimo questo piuttosto che quello, ecc..."
Alla fine ricordiamoci, sostiene Luca Baldisserotto, che ognuno, nella vita e nel lavoro, che sia online od offline, appartiene al proprio gruppo dei pari: basta guardarsi intorno un attimo e osservare, ascoltare le persone in un bar, allo stadio, per strada, ad una festa, al lavoro, ecc..  Cosa si può notare? Che sono molto simili, nel bene e nel male!
Allora, dice Luca Baldisserotto, la domanda che ti faccio e che mi faccio è: qual'è il nostro gruppo dei pari? Qual'è il gruppo al quale oggi apparteniamo? Quali sono i valori e le credenze del gruppo? Esiste un gruppo con standard diversi al quale vorremmo appartenere? Nel nostro gruppo siamo quelli che seguono, influenzano, guidano?
Ti voglio lasciare con una frase molto bella di un mio amico:
"Non abbassare mai i tuoi standard per compiacere agli altri! Visto che non puoi piacere a tutti, vivi la vita che desideri, così almeno piacereai a te stesso!"
Scegli bene il tuo gruppo dei pari! :)
 

Luca Baldisserotto

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl