Ponte dell’Immacolata sulla neve

01/dic/2009 12.43.11 girogustando Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Pioggia in pianura, neve dai 1000 metri: la perturbazione che ci ha interessati in questi giorni è stata rapida ma vigorosa, e ha apportato un manto di neve fresca anche superiore al mezzo metro in alcune località dell’Italia.

Cosa c’è di meglio, dunque, che un rilassante weekend sulla neve, in montagna, per il prossimo ponte dell’Immacolata?

Un finesettimana in montagna non significa solo sciare, ma anche passeggiare nella natura, riscoprire il ritmo lento e il piacere dell’aria pulita, lontani dallo smog e dall’inquinamento delle nostre città.

Tra le tante mete degne di nota, ne suggeriamo alcune tra le più suggestive: all’insegna di cime innevate e laghi palustri, merita un weekend sulle Dolomiti, la bella località di San Candido. San Candido si trova in una posizione incantata, al centro del Parco Naturale delle Dolomiti di Sesto, circondata da imponenti vette alpine, profondi laghi palustri e splendidi massicci dolomitici, le cui cime sono da secoli oggetto di miti e leggende. Un paesaggio unico e ricco di opportunità in ogni periodo dell’anno per chi decide di concedersi una vacanza all’insegna della natura incontaminata. Terra di grande ospitalità e di eccellente gastronomia, San Candido non delude le aspettative dei suoi numerosi visitatori ed offre anche monumenti degni di nota.

E, sempre in Trentino, come dimenticare il Parco dell’Adamello?

Una visita al Parco Naturale Adamello Brenta consente di ammirare la più vasta area protetta del Trentino, 48 laghi meravigliosi ed il ghiacciaio dell'Adamello, uno dei più estesi d'Europa. Ci si può perdere tra gli splendidi boschi che mostrano un susseguirsi di abeti rossi, larici, abeti bianchi e pini silvestri, senza dimenticare le azalee e i salici striscianti. Più in alto è possibile ammirare, tra rocce e ghiaioni, stelle alpine e licheni.

Splendida anche Valle Salentino, a pochi chilometri da Bolzano, ricca di praterie, chiesette antiche, boschi fitti e castelli. Entrando nella valle si ha l’impressione di varcare le soglie di un mondo fuori del tempo, 50 km di verde in mezzo ad un agreste paesaggio di montagna, né aspro né banale. Un ambiente rimasto genuino, che si scopre percorrendo la valle, prendendo qualche stradina laterale che si arrampica verso i masi sparsi. Ogni maso è legato al bosco. Tetti, fienili, attrezzi, steccati, forni del pane, crocifissi, mulini, segherie, sono tutti realizzati in legno che si intreccia con l’ambiente che li circonda.

Se, invece, avete voglia di piste ciclabili, allora la Val di Sole vi aspetta, consentendovi  di percorrere diversi itinerari in bici grazie ad un’ottima pista ciclabile che si sviluppa lungo il percorso del Fiume Noce, per una lunghezza totale di circa 40 km ed un dislivello di circa 1300 metri, ricalcando il tracciato di antiche strade di collegamento (che risalgono ancora ai tempi preromani e poi al Medioevo) o di strade arginali e di campagna. E per soggiornare in Trentino, niente di meglio che scegliere un delizioso B&B, una tipologia di struttura ricettiva che sa coniugare buona qualità ad un prezzo accessibile, e proporre i prodotti genuini del posto per un’abbondante colazione tipica, ideale per sostenere i rigori del clima di montagna.

Ecco quelli scelti per voi:

http://www.girogustando.it/Elenco-strutture-Girogustando-TRENTINO-ALTO-ADIGE-Bed--Breakfast.htm

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl