Un presepe chiamato Pisciotta

23/dic/2009 07.18.49 cilento Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

UN PRESEPE CHIAMATO PISCIOTTA

Dal 23 dicembre al 6 gennaio la I Edizione della manifestazione.

Il caratteristico borgo cilentano, noto per assumere con le luci della sera – grazie alla sua particolare conformazione – le sembianze di un presepe naturale, diventa per tutto il periodo natalizio un moderno Paese-Presepe. Nel rispetto delle tradizioni, si anima con eventi culturali, momenti enogastronomici, mostre, giochi per i più piccoli, concerti classici nelle chiese e musica etno-world mediterranea nelle varie piazzette creando un suggestivo percorso per le vie del paese. Sarà aperto ogni sera, dalle 17 alle 20, il Castello Marchesale che ospita l’Osservatorio Permanente delle Arti Mediterranee, il Centro Biblioteca Culturale Biagio Pinto e, per l’occasione, la mostra di pittura “La perdita dei valori” della giovanissima artista Nadia Miglino. L’evento nasce con il patrocinio del Comune di Pisciotta della Provincia di Salerno e dell’EPT Salerno ed i contributi dell’Ente Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano e della Regione Campania. L’idea è di sviluppare negli anni, destagionalizzando, un’offerta turistico-culturale capace di attrarre visitatori attenti e desiderosi di trascorrere un piacevole soggiorno nel territorio del parco, immersi nel verde dei secolari e tipici uliveti pisciottani che degradano sino a fondersi col mare. (fonte: cilentoediano.it)

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl