Vivere I Musei – 2 itinerari per la settimana della cultura

19/apr/2010 19.12.19 cilento Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

VIVERE I MUSEI – 2 ITINERARI PER LA SETTIMANA DELLA CULTURA – 24/25 APRILE 2010

Luoghi: Gioi, Stio, Magliano, Laurino, Teggiano, Corleto, Sant’Angelo a Fasanella

24 Aprile 2010

Percorso n 4 Preistoria, Storia e Arte Contemporanea

Comuni: Gioi, Magliano Vetere e Laurino

Musei e siti: Convento di San Francesco (Gioi), Museo Paleontologico (Magliano Vetere), Convento di S. Antonio e Antiquarium a Laurino.

Descrizione:

La visita offre un entroterra inconsueto in cui si fa un viaggio nel tempo dalla preistoria fino ad artisti contemporanei di fama internazionale. Nel convento quattrocentesco di San Francesco un attore interpreta il maestro Enzo Infante, svelando le vicende della sua vita e gli elementi che ispirano la sua arte, di cui si offre una panoramica con una mostra di dipinti che ritraggono la sua Africa, Livorno e Gioi. A Stio, si offre l’occasione di scoprire un altro importante artista contemporaneo, Antonio Trotta. Nel Museo a lui dedicato sono presenti opere, bozzetti, fotografie e modelli a grandezza naturale dell’artista che ha esposto anche alla biennale delle Arti di Venezia. A Magliano Vetere il Museo Paleontologico offre un’importante panoramica sull’età in cui “il mare costruiva le montagne”. I visitatori scoprono i ritrovamenti degli importanti giacimenti di fossili della flora e fauna dell’ambiente terrestre e marino primitivo. A Laurino nell’Antiquarium del Convento di S.Antonio sono conservati reperti risalenti alla Preistoria e ritrovati in diversi siti cilentani. Nello stesso luogo i viaggiatori scoprono, con l’aiuto di una guida, anche la vita dei monaci e le loro conoscenze nel capo delle erbe e di come le usavano per curare gli ammalati.

25 Aprile 2010

Percorso n 3 Ambiente e Tradizioni

Comuni: Corleto Monforte, Sant’Angelo a Fasanella e Teggiano

Musei: Grotta dell’Angelo (San Michele) di Sant’Angelo a Fasanella, Museo delle Erbe, Viridarium ed il Museo delle Tradizioni e degli antichi Mestieri di Teggiano, Museo Naturalistico di Corleto Monforte

Descrizione:

La visita propone gli aspetti caratteristici del Parco quali l’elemento naturalistico e quello Antropico. La grotta dell’Angelo è aperta ai visitatori che scoprono un luogo mistico e religioso in cui la contemplazione del creato si unisce alla preghiera. Nel Centro storico di Corleto Monforte, il visitatore trova il Museo Naturalistico che ospita un’importante collezione degli esemplari faunistici dell’intero territorio del Parco. Attraverso un gioco scoprono gli habitat degli uccelli e le loro caratteristiche. A Teggiano gli amanti della natura possono approfondire le loro conoscenze nel Museo delle Erbe e Viridarium, dove un esperto cura un laboratorio sulle proprietà delle piante ed i loro molteplici usi in medicina e per la bellezza. Dall’ambiente alle tradizioni il passo e breve e sempre a Teggiano il visitatore scopre l’aspetto intimo delle comunità cilentane con il Museo delle Tradizioni e degli antichi Mestieri. Infine si offre una panoramica dei tesori artistici custoditi nel museo diocesano e nelle chiese cittadine.L’esperienza che questo percorso offre muta con le stagioni: in Primavera si aggiunge una tappa importante la valle delle orchidee, una passeggiata in un museo a cielo aperto.

L’ingresso è gratuito per tutti i visitatori. Per garantire una buona fruizione di tutti i siti si richiede di contattare la cooperativa per le prenotazioni. L’orario di partenza è alle 9:00 dalla stazione degli autobus di Vallo della Lucania. L’apertura pomeridiana è prevista solo su prenotazione.

Per prenotazioni ed informazioni per il week end della Settimana della Cultura, si possono visitare i siti: www.effettorete.itwww.cilentoediano.it

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl