L’Alba dei Tempi – Area Archeologica – Tempio di Nettuno Paestum

L'Alba dei Tempi - Area Archeologica - Tempio di Nettuno Paestum L'ALBA DEI TEMPI Area Archeologica - Tempio di Nettuno Paestum dalla Notte del 28 all'Alba del 29 Ore 3,00 "L'ALBA DEI TEMPI" è un evento sicuramente di grande impatto mediatico per la sua estrosità e stravaganza.

22/mag/2010 17.17.13 cilento Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

L’ALBA DEI TEMPI

Area Archeologica – Tempio di Nettuno
Paestum
dalla Notte del 28 all’Alba del 29
Ore 3,00

“L’ALBA DEI TEMPI” è un evento sicuramente di grande impatto mediatico per la sua estrosità e stravaganza. Unica nel suo genere, l’iniziativa propone la realizzazione di uno spettacolo che con inizio nelle ore della notte si prolunga fino al sorgere del sole. I visitatori si recheranno al sito quando il buio della notte sta per lasciare il passo alle prime luci dell’alba. Nel silenzio che ancora avvolge la notte, tra le antiche rovine e le colonne del tempio di Nettuno si leverà il suono di antichi strumenti musicali e si animeranno i corpi dormienti di agili ballerini per accogliere l’alba dei tempi. Il tutto è ispirato al mito greco pelasgico che narra l’origine dell’universo a partire dalla Dea EURINOME, madre di tutte le cose, fino al culto di Apollo, Dio del Sole. Le musiche ripercorrono i suoni dell’antica Grecia e sono frutto di un’attenta ricerca storica sulla strumentazione del mondo antico. La riproduzione dei suoni è realizzata con tecniche innovative di diffusione nell’ambiente che accoglie lo spettacolo utilizzando esperti ed ingegneri del suono. La strumentazione utilizzata per la diffusione dei suoni sarà di impatto zero in quanto l’amplificazione sarà garantita da impianti mimetizzati nell’area dello spettacolo.
Al pari della musicalità che ripropone i suoni del mondo antico anche la danza sarà parte integrante dell’evento. Corpi di danzatori impersoneranno i personaggi del mito greco: Eurinome, Ofione, i Titani, le Muse, Eos, Apollo e Orfeo. I ballerini, attraverso le coreografie, racconteranno la loro storia. La danza è il risultato di un accurato studio sul movimento del corpo associato al personaggio interpretato. L’esaltazione della musica e dell’arte figurativa racchiude l’espressione le “mito pelasgico”. La recitazione è contemplata solo in due momenti: quello iniziale e quello finale dell’intera performance. L’attore che interpreta Orfeo introduce allo spettacolo che sarà concluso da una voce narrante(sacerdote di Apollo) con il testo “Ode ad Apollo” recitato al sorgere del sole. Sull’intero perimetro del Tempio di Nettuno si esibiranno le “Statue viventi”.

Per la prima volta a Paestum e in un’area archeologica, offrirà agli spettatori di calarsi nell’atmosfera della notte ed assistere all’alba, attraverso uno spettacolo inedito ed “unico” nel suo genere. I suoni, la recitazione e la danza, i profumi del 6tempo, il contatto con lo spazio scenico, sono gli elementi caratterizzanti del percorso sensoriale offerto agli spettatori del “L’Alba dei Tempi”. Tra la notte del 28 e l’alba del 29 maggio la dea Eurinome darà origine al mondo e da lì ad una serie di personaggi della mitologia greca fino al mito di Apollo, Dio del sole.

Direzione Artistica – Gaetano Stella
Produzione – Gaetano Stella
Regia – Giuseppe Rizzo

Con la partecipazione di
Silvia Bilotti e Sebastiano Somma

NOTE
nell’area dello spettacolo non vi saranno poltrone – consigliato ad unj pubblico adulto -

MODALITA’ DI ACCESSO ALLO SPETTACOLO

L’ingresso allo spettacolo è gratuito ed è limitato ad un numero di 400 spettatori, per problemi di spazio e di sicurezza.

Per accedere allo spettacolo bisognerà munirsi in tempo utile di codice di prenotazione assegnato alla segreteria dell’evento.

Le Agenzie di Viaggi e le Strutture Ricettive hanno la priorità sulle prenotazioni.
La richiesta di accesso allo spettacolo dovrà essere effettuata presso la segreteria dell’evento al n° 089 230 414 dal 12/05 al 24/05 – 2010.
La segreteria provvederà ad assegnare ad ogni richiesta spettatore un codice alfanumerico che l’albergatore e/o l’agenzia di viaggi riporterà sulla carta intestata e consegnerà al proprio cliente per esibirlo all’ingresso

Fonte: www.incampania.com

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl