Mare e vita notturna: un salto nel ritmo dell’estate a Catania.

Tra le tante mete turistiche che il Mediterraneo propone ce n'è una che presenta un'offerta particolarmente ricca e vivace per i suoi visitatori: Catania.

23/giu/2010 14.43.48 MediaAgency Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Tra le tante mete turistiche che il Mediterraneo propone ce n’è una che presenta un’offerta particolarmente ricca e vivace per i suoi visitatori: Catania. Vivere un’estate a Catania significa conoscere una storia e una cultura di grande interesse, dato che la città è stata tradizionalmente crocevia di popoli e tradizioni differenti. I monumenti e le attrattive che Catania offre spaziano dall’antichità al barocco: basti pensare all’Odeon greco di via Vittorio Emanuele e all’Anfiteatro romano di piazza Stesicoro; o agli splendidi esempi di barocco come il Duomo, piazza Università o via Crociferi. Catania è nota a molti anche come una delle città più vivaci in termini di movida e vita notturna, motivo per cui è una delle mete turistiche più richieste dai giovani. L’estate a Catania, in particolare, è una stagione da vivere al massimo, 24 ore al giorno. A partire dalla colazione, tipicamente a base di granita e brioche: la fresca specialità catanese, nei suoi gusti più tipici come mandorla, pistacchio, limone o gelsi, è sempre una scoperta per i visitatori italiani e stranieri. Dopo una dolce colazione a base di granita, tutti al mare. Gli amanti della spiaggia trovano alla playa la loro meta ideale: su viale Kennedy ecco la mitica distesa di lidi, dove si riversa gran parte dei fanatici della spiaggia. Dal primo all’ultimo lido, dal faro della storica ‘rotonda della playa’ a San Giuseppe La Rena, è tutto un turbinio di schizzi, racchette e olio abbronzante: il sapore più autentico dell’estate a Catania, per giovani e meno giovani. Per chi, invece, non ama ritrovare granelli di sabbia nel costume, ecco che Catania propone un’alternativa: la scogliera. A partire dal porto di Ognina fino ad Aci Trezza, la spiaggia etnea cambia morfologia e diventa rocciosa e vulcanica. Anche la zona della scogliera offre un colorato lungomare dove è possibile veder sfrecciare macchine e vespe dirette verso i tuffi agognati. Senza dimenticare che, a partire da Riposto in direzione Taormina, la costa catanese offre anche diverse spiagge di caratteristici ciottolini, come Fondachello, Fiumefreddo e Marina di Cottona. Tanto mare, quindi, d’estate a Catania, ma anche tanto divertimento. Proprio le due zone più frequentate dagli amanti del mare sono quelle più frequentate da chi vive la notte. Molti lidi alla playa e alla scogliera si trasformano in discoteche e locali notturni: qui, tra musica, sguardi ammiccanti e sorsi di mojito, i catanesi amano passare le loro serate estive. Ed è molto frequente che di notte certi lidi siano molto più frequentati che durante il giorno, come si può notare da strade e parcheggi congestionati durante le ore piccole. Ma il catanese D.O.C. non torna a dormire se prima non ha placato un certo languore di stomaco. Ed ecco che alle prime luci dell’alba scatta il rito del cornetto (o del panino per i più sfrontati): fare colazione e scambiare le ultime chiacchiere del tour de force notturno è un vero e proprio rito tra i giovani catanesi. E così arriva l’alba di un nuovo giorno: poche ore per riposarsi. Dopo è già tempo di andare a mare. Lo impone il ritmo vorticoso dell’estate a Catania.

 

Estate Catania

CDB//Agencyiotiposiziono.it

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl