Malindi

30/set/2010 10.11.09 Rossella Columbu - Betogo.com Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Città capitale dell'omonimo distretto, Malindi si trova sulla costa orientale dell'Oceano Indiano. E' una delle mete più amate dai turisti grazie alle numerosissime spiagge bianche, all'immensa barriera corallina, al clima tropicale e alle sperdute oasi verdi. Come altre città del Kenya, anche Malindi è divisa in due: la zona dove abita la popolazione locale, che gestisce i negozietti e i mercatini locali, e la zona prettamente turistica dei grandi resort e hotel.
Le spiagge sono chilometriche, ideali per lunghe passeggiate, anche perchè sono ben ventilate, inoltre sono anche molto sicure grazie alla costante presenza della polizia in borghese. L'imponente barriera corallina poi, è una delle più belle del mondo, istituita dall'Unesco Riserva Naturale della Biosfera Terrestre. Altra particolarità sono le maree che a Malindi hanno due fasi di 6 ore ciascuna: una quando sale e una quando scende.
Anche a Malindi il turista può fare diverse esperienze: visitare per esempio il canyon naturale di roccia arenaria di Hell's Kitchen, detto anche Marafa; il Parco Marino di Malindi, la Falconiera, zoo al centro della città, la Crocodile Farm in periferia, che ospita rettili locali, il mercato africano e i negozi della città araba che vendono prodotti tipici, le numenorissime botteghe e boutique che confezionano anche abiti occidentali utilizzando i tipici tessuti locali, la Città Vecchia, la Croce di Vasco de Gama, protettrice dei navigatori, ancora da non perdere le mangiate di aragosta con le mani, la visita al grandissimo baobab che si trova nella periferia della città e che ha più di 500 anni, infine, un salto alle fabbriche che producono e vendono oggetti in legno lavorati e semilavorati, statuette, mezzi dipinti, strumenti musicali e tanto altro.
La sera si può mangiare nei ristoranti locali che offrono piatti tipici quali l' Irio, il Nyungu, il Paw-Paw Ndize, l'arrosto di zebra o di antilope, frutta, verdura e, naturalmente, tanto pesce.
A differenza di altre località, si può dire che a Malindi la vita notturna non si ferma mai, i locali, molto simili a quelli europei, sono sempre pieni di turisti, ma, per chi invece vuole sentirsi in Africa, non mancano per fortuna i piccoli bar locali gestiti da gente del posto. Chi invece ama la discoteca può scegliere fra lo Stardust, frequentata da turisti e da gente del posto, la più elegante Fermento e la più vivace Club 28. Buon divertimento!

Rossella www.betogo.com

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl