Sulle traccie della Grande Guerra a Scurelle e Vallarsa

Sulle traccie della Grande Guerra a Scurelle e Vallarsa Se siete stanchi e stressati e avete in mente di prendervi un periodo di relax, perchè non trascorrere le vacanze a Scurelle?

29/ott/2010 21.14.08 Sara Borsari Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Se siete stanchi e stressati e avete in mente di prendervi un periodo di relax, perchè non trascorrere le vacanze a Scurelle? Situato in Valsugana in una splendida pozione naturale, il paese saprà come distendere i vostri nervi e ritemprarvi grazie ai suoi bellissimi paesaggi che le hanno valso il soprannome di "Nizza della Valsugana". Il paese è anche un centro artigianale molto importante, grazie alla presenza dell'industria cartaria e ad aziende operanti nei settori della gastronomia e della lavorazione del legno. Meritano, inoltre, una visita le bellissime Chiese di Santa Maria Maddalena, di San Valentino e di San Gaetano, oltre ai ruderi di Castel Nerva. Da segnalare poi le traccie della Guerra Mondiale, che purtroppo, toccò questi territori. Gli amanti della natura non potranno non visitare la Val Campelle, i suoi pascoli e le sue splendide malghe. Gli appassionati di storia, durante le loro vacanze a Vallarsa, potranno ammirare le testimonianze risalenti alla Prima Guerra Mondiale presso il Monte Pasubio, oggi diventato meta di pellegrinaggi di pace, i cui sentieri sono meta per gli appassionati di trekking. La cittadina, inoltre, grazie alla presenza di numerosi percorsi, percorribili anche in mountain bike, è meta privilegiata di coloro che vogliono rilassarsi a contatto con la natura. Merita, inoltre, una visita il museo della civiltà contadina, che raccoglie numerosi oggetti di vita quotidiana e del lavoro agricolo e artigianale di un tempo.
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl