Alla scoperta di Villa Agnedo e Padergnone

Gli amanti della cultura e dell'arte non potranno perdersi il vicino Castel Ivano, maniero il cui nucleo centrale si fa risalire ai Longobardi, all'epoca delle invasioni barbariche seguenti alla caduta dell'Impero Romano d'Occidente.

31/ott/2010 18.27.57 Sara Borsari Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Stanchi della vita cittadina? Avete bisogno di respirare aria pura e togliervi lo stress di dosso? Allora le vacanze a Villa Agnedo, piccolo comune in provincia di Trento, fanno per voi! Grazie alla sua posizione in mezzo alla natura incontaminata, il paese saprà come ritemprarvi, offrendovi benessere e relax. Gli amanti della cultura e dell'arte non potranno perdersi il vicino Castel Ivano, maniero il cui nucleo centrale si fa risalire ai Longobardi, all'epoca delle invasioni barbariche seguenti alla caduta dell'Impero Romano d'Occidente. Il complesso, davvero suggestivo, è adatto per varie tipologie di eventi ed è stato scelto come set per varie rappresentazioni cinematografiche e teatrali. Per chi ama la natura sarà di grande interesse l'oasi faunistica, in cui poter ammirare diversi esemplari di cervi, mentre gli amanti delle antiche tradizioni potranno visitare l'officina dei vecchi mestieri. Chi, invece, predilige il turismo enogastronomico non potrà non passare le sue vacanze a Padergnone, piccola borgata, in provincia di Trento, famosa per i suoi ulivi da cui si ricavano olive destinate alla produzione di olio e patria del Vin Santo, vino che deve il suo nome al fatto che l'uva veniva pigiata durante la Settimana Santa. Ma il paese è anche importante per il vivaismo: qui, infatti, agli inzi del 1900, fu creato un Consorzio per la salvaguardia delle viti da un parassita. Insomma, se volete rilassarvi e godervi la natura, il Trentino Alto Adige è il posto che fa per voi!
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl