Vacanze al valico per escursionisti

18/dic/2010 12.55.52 Sara Borsari Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Agli amanti dell'escursionismo, sia estivo che invernale, suggeriamo un soggiorno a Passo Bordala, un valico delle Alpi Gardesane Orientali. Da qui partono molti sentieri, percorribili anche in mountain bike, fra i quali quelli che conducono al Monte Stivo (2059 m), al Monte Biaena (1700 m), al Monte Somator (1300 m). Il Monte Stivo è una delle montagne più panoramiche del basso Trentino, infatti la sua cima è molto frequentata, complice un rifugio aperto anche nei week end invernali, per la vista mozzafiato che si gode da lassù: il Lago di Garda, la Vallagarina, la catena del Lagorai, il Pasubio, le Piccole Dolomiti, il Monte Baldo, le Alpi di Ledro, i ghiacciai dell'Adamello, del Carè Alto e della Presanella, le Dolomiti di Brenta...Non male, no?

Disseminati sul monte si trovano resti di trincee e fortificazioni austroungariche ed italiane.

D'inverno il passo è meta degli appassionati di scialpinismo e di coloro che praticano il fondo escursionistico, questi ultimi, infatti, hanno a disposizione l'ampio altopiano prativo, anch'esso chiamato Bordala, che si affaccia sulla Val Lagarina. Simpatica la passeggiata per la piccola valle di Drom, dove sgorga una sorgente di acqua carbonata a temperatura costante di 9 gradi, vicino ad un boschetto secolare di abeti, alcuni dei quali raggiungono i 3 metri di circonferenza. A Passo Bordala si trova anche una scuola di volo per parapendio, infatti il luogo si presta alla pratica sia da parte dei principianti, sia dai più esperti.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl