Architettura dei giardini nel Trentino

18/mag/2011 18.08.22 Sara Borsari Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Se vi piace ammirare gli esiti della progettazione del verde e, nel contempo, amate i nostri paesaggi alpini, dovete senz'altro considerare il Trentino come meta delle vostre prossime vacanze. Per una villeggiatura che unisca il vostro interesse per l'architettura dei giardini alle cure termali o ai trattamenti di benessere, fate la vostra selezione all'interno di "agriturismo Levico Terme" e organizzate le vostre vacanze in questa località della Valsugana, piena di cose da vedere e da fare. La vostra prima uscita sarà, naturalmente, alla volta del Parco degli Asburgo, progettato nel 1900 come giardino termale attraversato da vialetti lungo i quali passeggiare. Il parco contiene 125 specie arbustive ed è sempre aperto al pubblico, che qui sarà sovente intrattenuto da varie manifestazioni, fra le quali il mercatino di Natale e Ortinparco in primavera. Per visitare, invece, il Giardino Romantico Bortolotti, detto dei Ciucioi, dovete impostare la ricerca per "agriturismo Lavis", in modo da trovare un alloggio dall'atmosfera rurale in questo antico borgo della Val d'Adige, a nord di Trento. Subito sopra il paese si trova questo giardino singolare, realizzato tra il 1840 e il 1860, ammirato in passato dalla nobiltà che transitava sulla sottostante strada imperiale. Si tratta di finte quinte architettoniche realizzate su terrazzamenti che un tempo ospitavano anche serre dedicate a piante esotiche. Da vedere anche la chiesetta arcipretale dedicata a S. Uldarico e Casa Schuldhaus.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl