Cesenatico, città di mare

19/mag/2011 11.49.26 martinapp Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Il legame tra la città di Cesenatico e il suo mare è molto forte, e si manifesta in diversi modi. Il mare di Cesenatico non è solo un’attrazione turistica per le migliaia di visitatori che ogni anno trascorrono le proprie vacanze estive nella città romagnola, e la sua importanza è legata anche al famoso porto e all’attività di pesca. Il porto di Cesenatico è uno dei luoghi più importanti della città e dell’intera riviera romagnola, anche per il suo valore storico: progettato nientemeno che da Leonardo da Vinci, all’epoca era uno dei porti principali del territorio, anche grazie alla sua vicinanza con Cesena, scelta da Cesare Borgia come capitale del ducato. Fu proprio Cesare Borgia, dopo aver esteso il suo dominio sulla Romagna dominio che si può constatare anche alloggiando in un hotel ravenna e girando nei dintorni,, a dare avvio al progetto di fortificazione e difesa della città, per contrastare probabili attacchi dei nemici. A Leonardo venne chiesto di verificare le fortificazioni presenti e suggerire delle migliorie, e dei documenti testimoniano che il genio si recò a Cesenatico nel settembre del 1502 per studiare la città e il porto, prendendo le misure del canale e dei moli.

Il porto è ancora oggi un punto nevralgico della città, se si considera che il mercato ittico registra un notevole giro d’affari, con numerose flottiglie di pescherecci che forniscono ogni anno circa 18.000 quintali di pesce. Non a caso Cesenatico è conosciuta anche per i suoi ristoranti e specialità tipiche a base di pesce, ed è una delle mete preferite dagli amanti del turismo gastronomico. Alcuni dei ristoranti più famosi di Cesenatico, raggiungibili anche alloggiando in un hotel igea marina, si trovano proprio sul porto, ma in tutta la città si possono gustare dei gustosissimi piatti tradizionali a base di pesce, con un occhio particolare al pesce azzurro. Sia che preferiate i primi, come i maccheroncini allo sgombro o gli spaghetti allo scoglio, o i secondi, come il fritto di paranza o le grigliate di pesce azzurro, a Cesenatico avrete sempre la sicurezza di gustare pesce fresco, pescato quotidianamente e venduto al porto.

Il mare e il pesce a Cesenatico sono considerati talmente importanti da meritarsi vari eventi a loro dedicati: in agosto si svolge la “Grande rustida dei pescatori”, durante la quale i pescatori offrono ai turisti delle degustazioni di pesce di stagione, mentre dopo l’estate ha luogo “Il pesce fa festa”, una tradizionale manifestazione gastronomica molto apprezzata dai turisti e dagli amanti della buona tavola, che hanno la possibilità di gustare diversi piatti di pesce e scoprire nuove deliziose ricette. L’evento prevede infatti delle degustazioni presso la Colonia Agip, sul lungomare, ma degli stand gastronomici vengono posizionati anche nel centro storico, e propongono, a prezzi accessibili, dei gustosi piatti tipici, quali il fritto misto dell’Adriatico, le seppie con i piselli e il risotto alla pescatora. Partecipano all’evento anche i ristoranti della città, con dei menù studiati ad hoc, e degli speciali ristoranti galleggianti. Il pesce azzurro, ingrediente principe della cucina di Cesenatico, è il protagonista di “Azzurro come il pesce”, altro importante evento dedicato al mare e al pesce che si svolge nella città romagnola verso marzo.

Per capire l’importanza e l’antichità del legame tra Cesenatico, il mare e il suo porto si può visitare l’interessante Museo Galleggiante della Marineria, che custodisce dei prototipi di barche, mentre nella sezione a terra del museo, ancora in fase di lavorazione, verranno esposti dei reperti della marineria e verranno illustrate le tecniche di pesca e di costruzione degli scafi.

A cura di Martina Celegato

Prima Posizione srl

Inserire sito nei motori

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl