Cicloturismo nell’alta Valmarecchia

Il territorio dell'Alta Valmarecchia rappresenta un paradiso per naturalisti ed amanti della vita all'aria aperta e, soprattutto,un'entusiasmante opportunità per gli appassionati di mountain bike grazie alla rete di percorsi di varia difficoltà in grado di soddisfare il cicloturista dilettante, così come il palato degli escursionisti più esperti.

27/mag/2011 16.15.16 Flavia Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

percorsi cicloturisticiIl territorio dell’Alta Valmarecchia rappresenta un paradiso per naturalisti ed amanti della vita all’aria aperta e, soprattutto,un’entusiasmante opportunità per gli appassionati di mountain bike grazie alla rete di percorsi di varia difficoltà in grado di soddisfare il cicloturista dilettante, così come il palato degli escursionisti più esperti.
La valle, delimitata dai fiumi Foglia e Marecchia, si estende sulle colline tra il mare Adriatico e l’Appennino centrale, a confine tra Romagna, Marche, Toscana e Rep. di San Marino.
Area ricca di bellezze naturali e artistiche, spesso situate all’interno di aree protette e parchi naturali incantevoli, vanta un paesaggio rigoglioso.
Boschi fitti ospitano una rara fauna che qui trova habitat e condizioni adatte alla propria sopravvivenza, mentre il passaggio è mosso dalle rocce che caratterizzano il Montefeltro, dalle cui sommità lo sguardo si perde all’orizzonte, fino a vedere il mare.

Ecco alcuni possibili percorsi cicloturistici:

PERCORSO 1

Novafeltria - Talamello - Secchiano - San Leo - San Rocco - Novafeltria
Punto di partenza: Novafeltria
Tempo di percorrenza: 1h 50
Dislivello: 379 mt
Sviluppo 30 km
Difficoltà: prestare attenzione nella discesa che scende da San Rocco
Consigli: evitare il percorso in caso di maltempo o immediatamente dopo abbondanti piogge, per la natura argillosa degli sterrati.

PERCORSO 2

Sant’Agata Feltria - Monte San Silvestro - Pereto - Monte Rotondo - Sant’Agata Feltria
Punto di partenza: Sant’Agata Feltria
Tempo di percorrenza: 2h 50
Dislivello: 388 mt
Sviluppo : 29 km
Difficoltà: discese molto tecniche, attenzione in caso di maltempo
Consigli: attenzione alle ripide scarpate che fiancheggiano il sentiero nel tratto Caioletto - Pereto

PERCORSO 3

Pennabilli - San Lorenzo - Scavolino - Passo Trabocchetto - Passo dei Ladri - Testa del Monte - Pennabilli
Punto di partenza: Pennabilli
Tempo di percorrenza: 2h 30 - 3h
Dislivello: 805 mt
Sviluppo: 21 km
Difficoltà: Salita parzialmente accidentata
Consigli: moltissima attenzione in discesa

PERCORSO 4

Novafeltria - Monte Pincio - Monte San Silvestro - Torricella - Novafeltria
Punto di partenza: Novafeltria
Tempo di percorrenza: 2h 30
Dislivello: 522 mt
Sviluppo: 33 km
Difficoltà: tratto relativamente pericoloso nella discesa dal monte Pincio e l’attraversamento della pineta di Perticara in discesa
Consigli: percorribile tutto l’anno in assenza di neve

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl