Quest’estate soggiorna a Moena!

25/lug/2011 18.42.34 Sara Borsari Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

La maggioranza dei vacanzieri italiani è già partita, ma agosto sarà certamente il mese di punta. Se non siete ancora certi della vostra prossima meta, che ne direste di una suggestiva vacanza al Parco dello Stelvio? Panorami stupendi, natura incontaminata, ricca vegetazione e fauna protetta.

 

Si tratta di uno dei più antichi parchi naturali italiani, istituito nel 1935 allo scopo di tutelare flora e fauna della zona, oltre a promuovere un vero e proprio “turismo sostenibile”. Tre gli accessi principali: il settore lombardo, il settore altoatesino e quello trentino. La fauna caratteristica comprende cervi, camosci, caprioli, stambecchi, lepri, scoiattoli, ermellini.  Per quanto riguarda la flora, la specie più diffusa è l’abete rosso, insieme alle foreste di conifere.

 

Il Trentino è comunque ricco di splendide località, che alternano spazi verdi, sentieri per le escursioni, bellezze architettoniche e divertimento. C’è solo l’imbarazzo della scelta. Un altro esempio? Godrete pieno relax a Moena,

circondata dai gruppi dolomitici del Latemar e della Valaccia, rappresenta il centro più popolato della Val di Fassa ed è apprezzata per i suoi magici paesaggi, che ricordano le fiabe di quando eravamo bambini. Sarà per questo che è definita “Fata delle Dolomiti”? Moena accontenta certamente tutti, famiglie e sportivi appassionati di mountain-bike: si svolge proprio qui, infatti, la maggiore bike marathon italiana (con oltre 4500 partecipanti).

 

Per quanto riguarda la cucina tipica, famosissimo è il formaggio Puzzone di Moena, presidio Slow Food da diversi anni.

Un formaggio saporito e dall’odore forte ed intenso. Richiede una stagionatura che va dai 5 mesi ad 1 anno ed è particolarmente indicato con polenta, risotto e gnocchi. Non è facilmente reperibile fuori dalla sua area di produzione, se volete assaggiarlo…ecco un motivo in più per andare in Trentino!

Il Puzzone di Moena è anche detto “Spretz Tzaorì” o “Spretz Tsaorì” in ladino.

 

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl