Conoscere il Trentino a colpi di remo

Se non avete mai visto una gara di Dragon Boat, immaginate degli immensi draghi che scivolano sull'acqua spinti dalla forza di 20 uomini, con il suono di un tamburo, frammisto allo scrosciare delle acque, che scandisce il ritmo delle remate.

Persone Qu Yan, William, Catharina
Luoghi Italia, Cina, Canada, Trentino Alto Adige, Calceranica al Lago, Caldés, Caldonazzo, Val di Sole, Lago di Caldonazzo
Argomenti marina, idrografia, sport, trasporti

23/ago/2011 09.43.44 Sara Borsari Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Se non avete mai visto una gara di Dragon Boat, immaginate degli immensi draghi che scivolano sull’acqua spinti dalla forza di 20 uomini, con il suono di un tamburo, frammisto allo scrosciare delle acque, che scandisce il ritmo delle remate.

Uno spettacolo che va aldilà di una normale gara di canoa, anche per il carico di storia e mito che ne accompagna la nascita. Le origini del Dragon Boat vengono fatte risalire ad oltre 2000 anni fa; la leggenda dice che nel 277 a.C. il poeta cinese Qu Yan si gettò in un fiume in segno di protesta contro le angherie del governo nei confronti della sua popolazione. Venuti a conoscenza del fatto, i pescatori locali salirono sulle loro imbarcazioni e remarono furiosamente per riuscire a recuperare Qu Yan, agitando i remi in acqua ancora più forte per allontanare i pesci dal suo corpo.

Ancora oggi in Cina, nel quinto giorno della quinta luna del calendario cinese, si celebra la festa delle barche drago.

Anche in occidente si va affermando questa particolare disciplina. Tra i supporters d’eccezione figura anche la coppia protagonista del matrimonio dell’anno, i regali inglesi William e Kate, che si sono cimentati in una gara lo scorso luglio durante un loro viaggio in Canada.

Una buona occasione per conoscere questo sport in Italia ci sarà il prossimo fine settimana di agosto grazie ad una gara che si svolgerà nelle acque del lago di Caldonazzo.

Gli appassionati di sport d’acqua potranno così coniugare la loro passione alla conoscenza di una regione ricca di sorprese; non solo Dragon Boat nel Lago di Caldonazzo ma anche vela e windsurf, oppure rafting in uno dei tanti corsi s’acqua, ad esempio nel fiume Noce nella splendida Val di Sole. Basta prenotare il proprio soggiorno su “agriturismi a Calceranica al Lago” e “agriturismi a Caldes” e iniziare il proprio viaggio in Trentino a colpi di remo!

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl