Ammirare il parco naturale del Furlo

Ammirare il parco naturale del Furlo.

Persone Vespasiano
Luoghi Pesaro e Urbino, Furlo
Argomenti zoologia, storia antica, ecologia, strada

02/set/2011 17.56.55 WebMaremma Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Viaggi eccezionali alla riserva naturale del Furlo. Il Furlo è una suggestiva destinazioni della terra marchigiana, nella provincia di Pesaro-Urbino. Parco naturale dal 2001, il Furlo si estende per 3.600 ettari nelle campagne marchigiane, custodendo una importante regione che si compone di alti rilievi e valli, con la presenza del fiume Candigliano. Il parco naturale è uno dei più affascinanti nella penisola italiana ed uno dei più significativi della regione, un luogo mistico in cui unire il incanto dell'ambiente naturale all'importanza della storia antica. Questo luogo era infatti noto già in epoca antica, quando gli Etruschi prima e i Romani poi, avevano ideato una galleria nella roccia, con il nome di “Forolum”, da chi Furlo, per permettere il transito di persone e mezzi, in prossimità del tracciato della Via Flaminia. Fu l’imperatore Vespasiano a concepire una vera e propria galleria, ancora oggi esistente. All’interno della parco protetto vivono diverse specie animali e vegetali, in un ecosistema protetto che ne consente la riproduzione. Per quanto riguarda la fauna, la riserva ospita ad esempio : Allocco, Donnola e Orbettino . Anche la flora è molto dotata, ad esempio : Moehringia Papulosa e Asplenio Grazioso . Una vacanza nella parco naturale del Furlo potrà rappresentare un’esperienza singolare nel suo essenza, in grado di affascinare per la meraviglia dei suoi ambienti e dei paesaggi, un spazio in cui avere l'occasione di ammirare il passato del regione, ma anche di scoprire la bellezza della natura.
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl