Le acque termali di Comano

27/ott/2011 12.03.17 Sara Borsari Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Se avete bisogno di un paio di giorni di riposo per lasciare tutte le preoccupazioni della vita quotidiana e del lavoro dietro alle spalle, andare in un centro benessere è la migliore opzione che possiate scegliere. Le terme di Comano, che si trovano nelle Valli Giudicarie, vicino al Lago di Garda, nel sud del Trentino, già dal medioevo rappresentavano un famoso centro termale. Dopo una frana che chiuse l’accesso alle acque benefiche risalente al quindicesimo secolo, la zona fu riscoperta soltanto nell’800. La leggenda che racconta che il Conte di Castel Spine, dopo aver difeso la Maga Sibilla, venne invitato da queste a bagnarsi nelle acque della sorgente per curare delle macchie che aveva sulla pelle. Il Conte tornò dopo decenni per cercare di salvare il suo nipotino ma la Maga e la fonte erano stati sommersi dalla franca. Il Conte disperato scavò con le mani fino a riportare alla luce fino a ritrovare l’acqua e curò il bambino. Nell’800 per problemi economici il Comune di Lomaso vendette all’asta i bagni che tornarono in possesso della comunità grazie al lascito in eredità del proprietario Gian Battista Mattei. Oggi le terme sono un punto di riferimento come centro benessere e come destinazione per chi ha bisogno di cure per le malattie della pelle.

Qualche giorno di relax in queste acque vi metteranno a nuovo. Date uno sguardo alle condizioni atmosferiche prima di partire (cercate su un motore di ricerca “meteo trentino”) e mettetevi in viaggio!

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl