da gennaio ad aprile, 28 appuntamenti naturalistici al Parco Nazionale delle USVI

aperto, ove ci si immerge nei fondali di alghe di Turtle Cove e Shipwreck Bay,

Allegati

09/gen/2006 10.34.09 Uff. del Turismo Isole Vergini Americane Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

 

Da Gennaio ad Aprile: 28 appuntamenti naturalistici al Parco Nazionale delle Isole Vergini Americane

 

La realtà naturalistica, composita e ricca delle Isole Vergini Americane, non solo è supportata dell’esistenza di Parchi e Riserve Nazionali oppure dai Monumenti Nazionali spiccatamente di ordine ambientale - la Barriera Corallina e l’atollo di Buck Island - ma anche da iniziative offerte ai turisti ed agli amanti della natura, organizzate ogni anno dall’Associazione FRIENDS of THE PARK.

L’iniziativa mette in risalto il PARCO NAZIONALE delle ISOLE VERGINI AMERICANE, sull’isola di St.John, la più piccola dell’arcipelago ”stelle & strisce”, tramite escursioni ed esplorazioni guidate da esperti locali. Il perimetro dell’isola è composto da baie magnifiche a forma di mezzaluna, che profilano spiagge bianchissime, vergini e poco frequentate, contornate da palmizi e vegetazione tropicale. Cinnamon Bay, Trunk Bay, Caneel Bay, Maho Bay…i nomi sono unici ed intriganti. La vegetazione lussureggiante dell’interno dell’isola propone un’infinità di passeggiate che vengono gestite dallo US Park Service. La varietà della fauna e flora selvatica è copiosa.

 

Se avete il desidero di scoprire di più sulla storia e sulle diverse meraviglie della natura, ma non avete mai avuto la possibilità di andare alle Vergini Americane, questa è un’occasione speciale per compiere il proprio reportage naturalistico, per scattare foto uniche oppure per ammirare uno dei talenti artistici isolani nella manifattura di un tipico prodotto locale. I seminari offerti dall’Associazione hanno proprio lo scopo di aprire la mente e stimolare i sensi. I volontari di Friends of the Virgin Islands National Park organizzano questo programma in quanto esperti di varie discipline e possono al contempo raccogliere fondi per rinforzare il carnet di iniziative dell’associazione. I prezzi variano dai 25 gli 85 US$, per seminari che durano dalle due alle sei ore. Conviene contattare l’associazione per riservare il proprio seminario oppure consultare il sito www.friendsvinp..org/Programs/seminars.htm.

 

I seminari iniziano il 14 Gennaio e terminano il 29 Aprile 2006 offrendo una scelta di argomenti avvincenti tra storia, archeologia, arte, fauna e flora nativa, musica afro-caraibica, biologia marina, esplorazioni sottomarine, passeggiate botaniche, astrologia e miti, passeggiate rivolte a tutti coloro che vogliano approfittare di un soggiorno di vacanza e relax in uno dei luoghi più paradisiaci al mondo. Ecco un assaggio della vasta scelta disponibile:

 

Sheri Caveau è un’esperta in tartarughe marine scorta i passeggeri a bordo di un catamarano che punta verso l’atollo Monumento Nazionale di Buck Island, in mare aperto, ove ci si immerge nei fondali di alghe di Turtle Cove e Shipwreck Bay, accompagnati anche da un Ranger del US Wildlife Refuge: qui si avvistano le tartarughe Green e Hawksbill. La gita parte dal lungomare di Charlotte Amalie a St.Thomas e richiede solo una protezione solare, un cappellino ed il proprio costume da bagno. (Sabato, 14 gennaio 2006)

Volete sapere di più sui dialetti e sugli accenti creoli? Un esperto linguista Elroy Sprauve ne spiega le colorate formule espressive e la storia della lingua parlata a St.John. L’incontro è presso la Chiesa Luterana di St.John ed il costo è di soli 25$ per un’ora e mezza di seminario. (Mercoledì 18 Gennaio 2006)

Le piante native abbondano sull’isola di St.John: la passeggiata è con il botanico ed eco-biologo Dr. Gary Ray per esplorare la Cinnamon Bay di St.John portando con se un buon binocolo, una borraccia con acqua fresca e del repellente per i classici insetti, per altro non nocivi. Cinque ore di percorso a piedi alla scoperta delle affascinanti e numerose comunità delle piante native. (Sabato 21 Gennaio 2006)

Avete il ritmo musicale? Allora scegliete l’appuntamento con il maestro percussionista Eddie Bruce che farà una dimostrazione con le tecniche di percussione della cultura dell’Africa Occidentale e Afro-Caraibica. Tre sono i ritmi specifici che Eddie svelerà, eseguendo anche i canti ed i balli etnici, funzionali nell’aumentare il suono dei tamburi. Due piacevoli ore con il proprio tamburo - se ne possedete uno - nello scenario delle rovine coloniali di Catherineberg. (Mercoledì  25 Gennaio, 2006)

Archeologia Marina con un archeologo del Parco Nazionale; Ken Wild svelerà le interessanti scoperte archeologiche in una serie di baie lungo la costa settentrionale di St.John. Si parte dal dock d’imbarco del Parco Nazionale e si può fare snorkeling tra i resti di un relitto del 18simo secolo. A bordo della barca, Ken mostrerà manufatti che non sono attualmente esposti al pubblico, spiegandone la storia e la preistoria marina tipica delle Vergini Americane. Si porta con sé uno spuntino, protezione solare, cappellino, maschera, pinne e boccaglio, per cinque ore di gita in barca. (Sabato 28 Gennaio, 2006) Una gita analoga, questa volta organizzata nel versante meridionale dell’isola a bordo della barca Hey Now, viene effettuata consentendo di nuotare nelle acque di Reef Bay, fare hiking per ammirare i petroglifici dei primi abitanti dell’isola ed esplorare le rovine dell’antica piantagione e del cimitero a Lameshur Bay. (Sabato, 18 Febbraio 2006)

50 Anni di Caneel Bay: creato da Lawrence Rockefeller nel 1955, il Caneel Bay é un resort esclusivo che si trova nella remota St.John, proprio nel cuore delle United States Virgin Islands. Incastonato nella vegetazione lussureggiante del Virgin Islands National Park, questo resort di 51 ettari sorge su sette baie nascoste che s’affacciano sul mare turchino del Mar Dei Carabi. Questo nuovissimo seminario è gestito da Mr. Chuck Pishko, un socio della St.John Historical Society, che illustra la storia originale del patrimonio del Caneel Bay onorandone i 50 anni d’anniversario. Il seminario dura dalle 9.00 alle 11.30 ed inizia proprio dal parcheggio del Caneel Bay. (Mercoledì 22 Febbraio 2006)

Stelle e leggende: questo il tema di un’esplorazione stellare con l’astrologa ed esperta di miti Mrs. Kelly Hunter, che guida nel mondo delle costellazioni e delle diverse leggende del cielo notturno, assaporando due ore di relax, equipaggiati di pila e binocolo ed eventualmente una comoda coperta sulla quale stendersi. (Sabato 25 Febbraio 2006)

Una gita all’Hurrican Hole in Kayak: questa la spedizione che l’organizzazione Arawak Expeditions effettua al Coral Reef National Monument, con soste per consentire lo snorkeling tra le mangrovie ed i fondali di alghe; consente di apprendere tutto sull’ecologia delle mangrovie, nonché sulla storia di Hurricane Hole grazie alla guida di Barry Devine uno scienziato dell’Università delle Virgin Islands. Si parte da Coral Bay e portando con sé lo spuntino, acqua da bere, l’equipaggiamento per fare snorkeling ed una protezione solare. La gita dura 5 ore e parte alle 10.00 del mattino, con un costo di 75 US$. (Sabato 18 Marzo 2006)

Ecologia costiera: una vera e propria circumnavigazione di St.John in un pomeriggio, a bordo del Sadie Sea. Si apprende la storia della costa grazie alla guida di Rafe Boulon, manager del Management del Parco Nazionale. C’è anche l’opportunità di fare snorkeling, nuotare in diversi habitat marini, dalle lagune con le mangrovie alla barriera corallina, ai fondali di alghe e lungo le spiagge. Ci si imbarca dal dock del Parco e si provvede al proprio spuntino, a pinne, maschera e boccaglio nonché a calzature ideali per camminare nell’acqua.

Una sessione dedicata alla cucina tradizionale delle West Indies è condotta con l’aiuto di Joyce Sprauve, che insegna a preparare alcuni piatti tradizionali: roti, pate, johnny cake e tart. Il seminario si tiene alla Julius E.Sprauve School per 30 US$ (Domenica 2 Aprile 2006)

Imparate a fare l’olio di cocco con il ranger Deanna Somerville, che conosce i procedimento per produrre l’olio: dall’albero alla noce per finire in olio. L’incontro è al Maho Bay Camp; bisogna provvedere al proprio spuntino, portare con sé un martello ed una grattugia. Il seminario costa solo 25$ e dura un paio d’ore. (Mercoledì 26 Aprile 2006).

 

Uff. del Turismo Isole Vergini Americane

c/o Thema Nuovi Mondi Srl

Via C. Pisacane, 26

20129 Milano

Tel.: 02.33.10.58.41

Fax. 02.33.10.58.27

E-mail: usvi@themasrl.it 

www.usvitourism.vi

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl