I veri eroi del ghiacciaio Presena

Passo Tonale è l'"aula scolastica", se così si può dire, per il corso per i cani da valanga del soccorso alpino.

Luoghi Italia, Lombardia, Trentino Alto Adige, Tonale, Ponte di Legno
Argomenti zoologia, istruzione, lavoro

22/mar/2012 16.30.22 Sara Borsari Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Passo Tonale è l’”aula scolastica”, se così si può dire, per il corso per i cani da valanga del soccorso alpino. Il corso, tenuto dall’Ente nazionale del soccorso Alpino, prende posto per la seconda volta tra le montagne innevate di Ponte di Legno e Passo Tonale, al confine tra regione Trentino e Lombardia.

Lo scorso week-end si è tenuta la 46° edizione di questo corso di educazione per diventare operatori di soccorso alpino con cani da valanga, qui, sono accorsi da tutti Italia, una quarantina di unità cinofile, impiegate nelle varie esercitazioni e simulazioni di salvataggio.

Si sono visti cani da pastore, pastori tedeschi e golden retrievel scavare e seguire le tracce simulando caso di valanghe e cercando di trovare le persone coperte dalla neve. Certo la strumentazione tecnica è un ausilio fondamentale per tutti operatori, ma l’altra metà del lavoro è svolta da quello che per millenni è stato definito il miglior amico dell’uomo: il cane. E la sinergia tra cane ed addestratore è altrettanto importante.

Gli esperti ci dicono che un esemplare di cane deve percorrere un addestramento di circa due anni, diviso in due step principali. Solo dopo aver conseguito la qualifica di operatore potrà iniziare a lavorare nel campo. Quest’anno a Passo Tonale, molti cani hanno superato la prova e saranno pronti, per il prossimo anno,  a salvare la vita ad alpinisti e sciatori. 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl