Le isole Mitsio: un sogno ad occhi aperti

L'arcipelago delle isole Mitsio, composto da una serie di isole, con immense spiagge bianche, ricche di conchiglie e coralli, si trova a circa 64 chilometri da Nosy Be.

Luoghi Tsarabanjina, Nosy Be, Madagascar
Argomenti geologia, turismo, ornitologia, biologia marina

23/mar/2012 10.24.12 Siramani Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

L’arcipelago delle isole Mitsio, composto da una serie di isole, con immense spiagge bianche, ricche di conchiglie e coralli, si trova a circa 64 chilometri da Nosy Be.

L’arcipelago delle Mitsio è composto da circa una cinquantina di isole, quasi tutte deserte, tranne la Grande Mitsio e la Nosy Mitsio, dove esistono diversi villaggi di pescatori.

La prima isola dell’arcipelago che si incontra venendo da Nosy Be è Tsarabanjina, che in malgascio significa “l’’isola dalla sabbia bianca”, ed è un piccola isola dalla vegetazione tropicale intervallata da rocce vulcaniche, circondata da uno splendido mare cristallino, ricco di coralli e pesci tropicali.

L’isola è l’ideale per coloro che amano fare snorkeling, permettendo loro di osservare da vicino i magnifici coralli.

I turisti che, invece, preferiscono esplorare l’isola, potranno salire in cima alle colline per ammirare dall’alto il paesaggio e visitare il sepolcro dei Re Sakalava ricavato all’interno di una grande grotta, ancora oggi luogo di culto.

Di fronte all’isola Tsarabanjina si trovano i Quattro Fratelli, quattro grandi rocce che si innalzano dal mare e ben lontane dalla costa, dove migliaia di uccelli marini, tra cui cormorani, sterne dal becco blu e fregate, hanno creato il loro nido.

Avvicinandoci alla Grande Mitsio, si può notare uno spettacolo della natura unico: una formazione geologica di basalto esagonale nero che si ripete in disegni geometrici e per questo nominata Canne d’Organo.

Finalmente si arriva alla Grande Mitsio, come lo si può dedurre dal nome, è la più grande isola dell'arcipelago ed è abitata da un popolo di pescatori.

Il 90% dell’isola è coperta da lunghe splendide spiagge di colore bianco, dove si possono visitare le foreste e i villaggi con la loro cultura Sakalava.
Vicino alla Grande Mitsio troviamo una grande roccia che sovrasta Nosy Ankarea, un'altra perla di questo stupendo arcipelago dove si può ammirare la Barriera Corallina da vicino.

Nella baia di Marimbe, punto di ancoraggio delle navi, si possono vedere da vicino enormi Mante.

Le isole Mitsio sono un vero e proprio paradiso incontaminato, ideale per coloro che amano fare immersioni o desiderano passare qualche giorno di relax, lontano dalle preoccupazioni. Questa in contaminazione con il mondo esterno è dovuta anche al fatto che, a differenza di Nosy Be, dove il francese si può definire la lingua nazionale, nell’arcipelago l’unica lingua conosciuta è il sakalava, la lingua dell'etnia del Nord-ovest del Madagascar.

Il modo ideale per poter ammirare da vicino queste isole, e in poco tempo, è con una crociera in catamarano e Siramani, consapevole della bellezza che tale tour può offrire, ne ha realizzato uno a misura per voi.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl