Levico Terme: cure termali ma non solo

17/apr/2012 20.10.12 Sara Borsari Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Se in rete si prova a cercare “terme dolomiti” uno dei primi risultati rilasciati dal motore di ricerca riguarderà Levico Terme, fra le più prestigiose località termali del Trentino ma non solo. Si trova nel cuore della Valsugana, una valle molto ampia a sud est della regione trentina, incastonata fra la Provincia Autonoma di Trento e il Veneto. 

Levico presenta ancora oggi un carattere fortemente asburgico nelle sue architetture, nei suoi palazzi termali e negli alberghi, nei suoi giardini e viali. Il che le conferisce un certo fascino e un'aria di benessere già al primo impatto. L'impiego di acque termali a scopo terapeutico risale al XVIII secolo, mentre la prima società dedita allo sviluppo e alla diffusione delle cure termali è datata 1860. Cos'hanno di speciale le acque di Levico Terme? Sono ricche di ferro e quindi particolarmente adatte alla cura di patologie delle vie respiratorie, dei reumi e delle articolazioni, ma anche allo stress psicofisico. Inoltre sono ideali per i bimbi soggetti ad affezioni polmonari, per le quali sono seguiti da personale specializzato qualificato nel trattamento dei piccoli ospiti. 

Al di là delle acque e delle cure termali, Levico offre deliziose gite fuori porta e giornate di pesca presso il Lago omonimo di Levico, caratterizzato da una spiaggia balneabile e un bel parco. Ancora, per gli appassionati di storia, itinerari alla scoperta dei numerosi forti austroungarici che punteggiano il territorio circostante, ma non mancano spettacolari tracciati sulla catena del Lagorai per gli amanti dell'escursionismo. 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl