La verde Inghilterra a poche miglia dai giochi Olimpici

La capitale del Regno Unito si appresta ad ospitare per la terza volta i giochi olimpici estivi, dal 27 luglio al 12 agosto.

Persone Amadeus
Luoghi Europa, Inghilterra, Londra, Irlanda del Nord, Oxford, Cornovaglia, Canterbury, Tamigi, Regno Unito, Scozia, Galles, Newcastle-upon-Tyne, Eton, Reading, Lake District, Carlisle
Organizzazioni Rambler's Associations
Argomenti turismo, idrografia, zoologia, trekking

16/mag/2012 11.39.35 Girolibero.it - vacanze facili in bicicletta Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

La capitale del Regno Unito si appresta ad ospitare per la terza volta i giochi olimpici estivi, dal 27 luglio al 12 agosto.
I London Olympics stanno assorbendo tutte le attenzioni del pubblico e dei media, trasformando la città nell'attrazione turistica più importante d'Europa. Una ricerca sulle prenotazioni aeree (Amadeus) ha evidenziato un notevole aumento degli arrivi su Londra il 26 luglio, pari al 143% in più rispetto alla stessa data del 2011.

L'ente del turismo britannico, consapevole di avere su di se' i riflettori puntati, ha fatto una scelta che può sembrare controcorrente: il sito Visit Britain non dà evidenza ai Giochi Olimpici, puntando tutto sulle destinazioni "minori". Chi arriva in Inghilterra non deve conoscere solo Londra, ma spostarsi poco più in là, per ammirare piccoli gioielli medievali come Canterbury, i parchi naturali del Lake District o del Galles, le scogliere della Cornovaglia o spingersi addirittura più a nord, in Irlanda del Nord.

Le proposte per conoscere la verde Inghilterra non mancano: se Londra è attraversata dal Tamigi, perché non tenere il fiume come filo conduttore della vacanza, scegliendo di navigare in houseboat tra le residenze reali estive e le storiche città dei college inglesi più prestigiosi? Windsor, Eton, Reading, Oxford sono le località più celebri di questa crociera fluviale settimanale a bordo di un "camper galleggiante" che si guida senza patente nautica.

Gli inglesi sono molto appassionati di trekking e le varie Rambler's Associations hanno tracciato numerose vie per escursionisti in tutto il paese.
Tra le mete più amate c'è la verdissima catena collinare delle Cotswolds, che custodiscono villaggi in pietra dai toni caldi, immersi in uno scenario tra i più suggestivi del paese.
Paradiso per il trekking è il Parco del Lake District: suggeriamo la Cumbrian Way, itinerario alla scoperta della regione dei laghi e dei suoi villaggi, animati da piccoli mercati fin dal Medioevo.
Gli appassionati di storia troveranno il loro sentiero ideale da Newcastle a Carlisle, lungo il Vallo di Adriano, l'antico confine tra Inghilterra e Scozia: fortificazioni conservate nei secoli disegnano un cammino tra le colline del Pennine.

Chi ama le vacanze in movimento, ma a ritmo più veloce, consideri l'idea di un viaggio in bicicletta: di grande fascino la selvaggia Cornovaglia, con le sue scogliere a picco sul mare e le sue baie color zaffiro.
Paesaggio costiero di grande suggestione anche in Galles, nel Parco Nazionale del Pembrokeshire: lungo la costa, con un po’ di fortuna, il ciclista potrà avvistare i delfini e le focene che popolano la baia di Cardigan, a nord.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl