Bibione: dove la natura diventa protagonista delle vostre vacanze

07/ago/2012 18.11.21 Webmaori Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

La famosa natura incontaminata di Bibione vanta splendidi paesaggi. La qualità di questo territorio e il suo rispetto per le tematiche ambientali sono garantiti dalle 21 bandiere blu e dal certificato EMAS. Bibione è pertanto il luogo ideale per chi desidera passare le proprie vacanze a stretto contatto con la natura.

Le spiagge di Bibione sono il principale punto d'attrazione della località balneare: 11,5 km di sabbia fine e soffice, di colorazione ambrata e piacevole da calpestare.
Il
Lido dei Pini è la prima spiaggia ad accogliere i turisti: un'oasi di pace e tranquillità, che non è stata deturpata dalla mano dell'uomo. Situata vicino ai campi di frumento e alla pineta, la cui vegetazione si spinge fino alle spiagge, offre ai turisti un'atmosfera silenziosa e rilassante. Nei pressi del fiume Tagliamento, che scorre in mezzo alla pineta, si possono osservare esempi di flora mediterranea e alpina, in perfetta armonia.

All'estremità sud delle spiagge di Bibione si trova il porto di Baseleghe, anch'esso affacciato su una pineta. La darsena è ampia 800 metri ed è dotata di 400 posti barca, costruiti nel rispetto della natura.
Il porto si trova sulla riva orientale del
Canale dei Lovi, nei pressi di una splendida laguna, la cui fauna è molto apprezzata dai naturalisti. In mezzo alle reti di canali e alle zone bonificate è ancora possibile osservare gli antichi Casoni, ovvero le capanne costruite esclusivamente con le canne della palude e che servivano da avamposti per i pescatori della zona.

Bibione vanta un ecosistema naturale protetto.
La
Valgrande e la Vallesina formano sin dal 1993 un'area di tutela paesaggistica di interesse regionale, in virtù del loro grande valore ambientale. Si tratta di due valli da pesca arginate che comprendono bacini idrici, canneti, boschi e campi coltivati. In totale le due valli occupano una superficie di 475 ettari. Sono aree private, ma aperte al pubblico per escursioni all'insegna della natura. È possibile visitarle a piedi, in bicicletta o a cavallo: un'occasione da non perdere, per gli amanti del turismo eco-sostenibile.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl