Dal 10 dicembre il nuovo ICA sul Waterfront di Boston

Dal 10 dicembre il nuovo ICA sul Waterfront di Boston Dal 10 dicembre il nuovo ICA sul Waterfront di Boston Il 10 dicembre 2006 si inaugura il nuovo Institute of Contemporary Art - ICA - di Boston: una struttura avveniristica affacciata sul Waterfront, realizzata dallo studio newyorkese Diller Scofidio + Renfro.

13/nov/2006 15.10.00 Ufficio del Turismo Boston & Massachusetts Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

 

 

 

Dal 10 dicembre il nuovo ICA sul Waterfront di Boston

 

Il 10 dicembre 2006 si inaugura il nuovo Institute of Contemporary Art - ICA - di Boston: una struttura avveniristica affacciata sul Waterfront, realizzata dallo studio newyorkese Diller Scofidio + Renfro. Più di 1500 m² di spazio espositivo, che, triplicando l’area disponibile rispetto alla precedente sede di Boylston Street, permetteranno all’istituzione di programmare mostre ed eventi di dimensioni fino ad ora impossibili. Una nuova primavera per il museo che nei suoi settant’anni di storia ha fatto conoscere ai cittadini del Massachusetts le opere dei più importanti artisti del nostro tempo: da Pablo Picasso e Robert Rauschenberg ad Andy Warhol e Cindy Sherman.

 

“La nuova struttura” spiega Jill Medvedow, direttore dell’ICA “sintetizza nelle sue forme il nostro ideale di arte. Riassume quello che noi pensiamo dovrebbe essere il rapporto  tra spazi architettonici e società civile. Grazie al nuovo museo potremo ampliare i confini espressivi dell’arte contemporanea, permettendole di confrontarsi con tutto ciò che è cultura nel senso più ampio del termine. Creeremo nuove opportunità per gli artisti ed educheremo i giovani attraverso le nostre opere.”

 

Un manifesto programmatico che trova riscontro nell’originale architettura del nuovo museo. L’esterno si presenta come una composizione di pannelli verticali in vetro trasparente o traslucido e superfici opache senza soluzione di continuità, che spezza la tradizionale distinzione tra mura, finestre e porte. All’interno,  gallerie modulabili prive di colonne e dotate di pareti vetrate forniscono la flessibilità necessaria agli spazi espositivi. Soffitti alti più di 4 metri e ½ ed un sistema di illuminazione adattabile alle varie necessità con la possibilità di sfruttare la luce naturale contribuiscono a rendere le gallerie dell’ICA una location ideale per installazioni ed opere contemporanee. La “Long Gallery” è probabilmente il più spettacolare degli spazi espositivi del museo: si tratta di un lungo corridoio sospeso, il cui lato nord è costituito da una vetrata con vista sulla Baia di Boston. La prevista illuminazione notturna renderà la galleria un vero nuovo punto di riferimento del Waterfront.

 

Il museo è in grado di ospitare quattro esposizioni contemporaneamente. Tra queste, la prima mostra permanente in settant’anni di storia dell’ICA. Inoltre, un teatro-mediateca di 325 posti consente di ampliare l’offerta del museo a tutte le arti dello spettacolo garantendo il supporto multimediale necessario ad ogni esigenza creativa. Il palcoscenico, ampio 15 metri, è dotato di uno scenografico sfondo a vetri affacciato sulla baia. A seconda delle esigenze, esso può essere parzialmente o totalmente oscurato. La struttura dispone, infine, di un ufficio stampa state-of-the-art, equipaggiato con stazioni informatiche per accedere alle opere d’arte digitali, ai supporti virtuali ed a internet.

 

Ad inaugurare la sede sul Waterfront, tre mostre: “Supervision” esplora le nuove frontiere dell’immagine, illustra come la tecnologia che rende visibile l’infinitamente piccolo e l’immensamente grande abbia influenzato l’opera degli artisti contemporanei; “L’ICA Artist Prize” è il tradizionale concorso che il museo indice ogni biennio per valorizzare le opere di artisti emergenti; “Momentum 6: Sergio Vega” è, infine, la sesta monografia dedicata ai nuovi sviluppi dell’arte contemporanea. Con l’installazione “New Eden” Vega racconta storia, mitologia e cultura del Brasile. 


Il nuovo ICA si trova al numero 100 della Northern Avenue ed è aperto il martedì ed il mercoledì dalle 10:00 alle 17:00, il giovedì ed il venerdì dalle 10:00 alle 21:00 ed il sabato e la domenica dalle 10:00 alle 17:00. Il biglietto intero costa 12$, mentre i ragazzi sotto i 17 anni pagano 10$. L’entrata è gratuita il giovedì sera dalle 17:00 alle 21:00. www.icaboston.org

 

Uff. Del Turismo Boston & Massachusetts

TOURISM MASSACHUSETTS/ITALY

c/o Thema Nuovi Mondi Srl

Via C. Pisacane, 26

20129 Milano

Tel.: 02/33.10.58.41

Fax. 02/33.10.58.27

E-mail: bostonma@themasrl.it

www.newenglandusa.it

www.usamass.com

www.usamass.tv

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl