Su Nuraxi: una visita guidata alla scoperta delle bellezze archeologiche della Sardegna

04/giu/2014 13:12:39 antonio guastalla Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Che la Sardegna sia una delle mete privilegiate per le vacanze estive è risaputo, ma che oltre al mare cristallino e a spiagge da sogno ci siano anche altre tipologie di attrazioni è cosa che, purtroppo,  sfugge a molti.

A pochi passi da paese di Barumini ed ai piedi del Parco della Giara c’è un posto che deve essere assolutamente visitato durante una vacanza in Sardegna: il sito archeologico Nuraghe di Barumini, il più importante monumento della civiltà nuragica. Il villaggio di Barumini è stato edificato e abitato fin dall’età del bronzo attorno  ad un Nuraghe (torre difensiva a forma di tronco di cono realizzata con grossi macigni a secco) denominato Su Nuraxi  e posto all’interno di un macigno costituito da torri più piccole unite da una cortina muraria. Il nome “Su Nuraxi” , in sardo “il Nuraghe”, sta ad indicare proprio la maestosità di questo monumento che i sardi considerano il nuraghe per antonomasia.

Una visita al Su Nuraxi è un’esperienza unica, che deve essere provata assolutamente. Nel visitare il Nuraghe si entra all'interno della fortezza e ci si ritrova in stretti cunicoli ricavati nelle mura costruite con massi enormi, provenienti dall’altopiano della Giara, in un incredibile ambiente ciclopico straordinariamente interessante e suggestivo.

Le visite al Nuraghe di Barumini sono tutte rigorosamente organizzate con la guida: partono ogni 30 minuti con orari variabili in base al periodo.

Per informazioni sui collegamenti marittimi con la Sardegna: http://www.traghettiper-sardegna.it/

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl