Le Baleari non sono solo Ibiza e Formentera.

22/set/2014 11.20.19 coymbra Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Un paradiso da scoprire: Minorca

La piccola isola dell’arcipelago delle Baleari, Minorca, è spesso oscurata dalle sue sorelle Ibiza e Formentera, che sono più frequentate, perché più modaiole, ma è un isola che merita tantissimo per la sua bellezza, non inferiore alle altre della famiglia delle Baleari.

Se vuoi trascorrere qualche giorno alle Baleari, e vuoi visitare un paradiso incontaminato, metti in programma una vacanza a Minorca. L’isola è raggiungibile sia via cielo che via mare con i traghetti balearia che approdano alla Ciutadella di Minorca, dopo circa un’ora di navigazione.

Non lasciatevi ingannare dall’apparente piccolezza dell’isola, 50 km che strada che collegano le due città principali, in realtà se si vogliono godere e vedere tutte le spiagge e le calette , l’isola diventa notevolmente estesa e richiede del tempo.  Per cui prima di prenotare il tuo viaggio, stabilisci i giorni della tua vacanza, 3 giorni forse son un po’ pochini per visitare l’isola, una settimana è sufficiente per rilassarsi e godersi le spiagge, altra decisione da prendere in base ai giorni e se concentrarsi sulle spiagge del sud più affollate, o su quelle del nord. Anche la scelta della zona da visitare è legata alle esigenze.

Vi elenchiamo le cose assolutamente da vedere a Minorca, poi sta a voi programmare e prenotare il viaggio.

La prima cosa da fare è visitare le spiagge, ce ne sono più di 80, abbiamo detto che la costa sud è forse la più frequentata e la più animata, con sabbia bianchissima e acqua cristallina, quella nord è al contrario più selvaggia, caratterizzata da tante piccole calette racchiuse tra le rocce. Le più belle assolutamente da non perdere: Cala Turqueta, l’acqua turchese da il nome alla spiaggia, un vero paradiso da vivere, Son Bou è la spiaggia più lunga di tutta l’isola, Cala Pregonda sulla costa nord, una spiaggia ben nascosta che si raggiunge con una bella passeggiata a piedi.

La seconda cosa da fare è mangiare alla spagnola, godersi l’atmosfera delle tapas delle Ciutadella alla sera, bere sangria, assaporare i prodotti locali, che sono una vera specialità. Respirare l’aria cordiale e armoniosa degli abitanti del luogo. La vita è sempre  una fiesta.

Per gli appassionati di storia da non perdere è la “Fortaleza de la mola” una roccaforte, a picco sul mare, un paesaggio mozzafiato da ammirare.

Per chi ama il trekking, una bella passeggiata sul Monte Toro, non può mancare, il punto più alto dell’isola, da cui si gode di una vista stupefacente dell’isola e dalla baia intorno.

 

Non rimane che partire alla scoperta di questo piccolo paradiso.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl