Turismoincilento.it - Sette giorni di Libro sospeso nel Vallo di Diano

Sette giorni di Libro sospeso nel Vallo di Diano Sette giorni di Libro sospeso nel Vallo di Diano.

Persone Salvatore Medici, Michele Gentile, Giovanna Mulas, Mariarita Cupersito, Fiammetta Guerra, Arsenio D'Amato, Luca Guardabascio, Piera Carlomagno, Giusy de Paola, Paolo Apolito, Giusi Nicolini, Geppino
Luoghi Italia, Isola di Lampedusa, Palomonte, Polla, Vallo di Diano
Argomenti commercio, letteratura, editoria

08/mar/2016 10.23.01 Turismoincilento.it Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
www.turismoincilento.it

Sette giorni di Libro sospeso nel Vallo di Diano

Sette giorni di Libro sospeso nel Vallo di Diano. Dal 13 al 20 marzo, per festeggiare l’idea nata nella libreria di Polla, la Ex Libris Cafè, e poi adottata da centinaia di librerie in Italia, si svolgeranno diversi incontri tra presentazioni di libri e convegni. Durante la settimana inoltre sarà avviata una raccolta di libri sospesi destinati alla prossima apertura della Biblioteca Ibby di Lampedusa. Lampedusa infatti, come scrive il sindaco Giusi Nicolini, non ha né una biblioteca né un negozio dove poter acquistare libri. Quale occasione migliore per contribuire con il Libro sospeso a questa nuova iniziativa. Dal 13 al 20 marzo presso la libreria di Polla, ogni giorno alle 19 si terrà un appuntamento con i libri e i loro autori. Previste anche sessioni mattutine con le scuole. Tra gli ospiti l’antropologo Paolo Apolito, Giusy de Paola, Geppino D’amico, la giallista Piera Carlomagno, gli amici della Biblioteca di Palomonte, il regista e scrittore Luca Guardabascio, Arsenio D’Amato, Fiammetta Guerra e Mariarita Cupersito, infine il reading con la scrittrice sarda Giovanna Mulas. Info sulla pagina facebook Sette giorni di un Libro Sospeso. L’idea del Libro Sospeso nasce a Polla il 20 marzo 2014 da un’idea di Michele Gentile e Salvatore Medici. Prende spunto dall’antica pratica del “caffè sospeso napoletano” per i poveri, quando al bar si lasciava un caffè già pagato, a vantaggio di chi entrava nel bar e non poteva pagarlo. Come funziona? Il potenziale cliente acquista due libri, uno per sé, l’altro per un ragazzo “sconosciuto”, preferibilmente, ma non esclusivamente, appartenente alla fascia d’età compresa tra i 10 e i 18 anni. Il libro acquistato, firmato con dedica, viene preso in consegna dal libraio, messo in una bacheca (la bacheca del libro sospeso) e consegnato al ragazzo “sconosciuto” che si recherà in libreria per scegliere tra i libri esposti nella bacheca. Per sapere a chi è andato il “libro sospeso”, il cliente potrà chiederlo in libreria oppure via e-mail. L'articolo Sette giorni di Libro sospeso nel Vallo di Diano sembra essere il primo su cilento.it.

www.turismoincilento.it

Turismoincilento.it rispetta la tua privacy e il tempo che trascorri in rete.

Per leggere l’informativa sulla privacy di Turismoincilento.it, consultare http://www.turismoincilento.it/privacy/.
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl