Turismoincilento.it - Gli enti potranno aiutare le Pmi con 426 milioni

Turismoincilento.it - Gli enti potranno aiutare le Pmi con 426 milioni.

Luoghi Svizzera, Norvegia, Francia, Lilla, Tournai
Organizzazioni Fesr, Unione Europea
Argomenti politica, economia, finanza, istituzioni

20/mar/2016 00:23:01 Turismoincilento.it Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
www.turismoincilento.it

Gli enti potranno aiutare le Pmi con 426 milioni

Arrivano gli aiuti “indiretti” della Ue alle piccole e medie imprese. Arriveranno, come scrive “Il Sole 24 Ore”, tramite soggetti pubblici (soprattutto territoriali), cui è riservato il programma Interreg Europe 2014-2020, sostenuto dal Fesr. Nel settennato il Fesr mette a disposizione 359.326.000 euro, cui ne vanno aggiunti 66.983.549 di contributi nazionali, per un totale di 426.309.549 euro. In quest’ambito, la Ue ha dato il via al secondo invito agli enti a presentare progetti, che se approvati coinvolgeranno le imprese come di consueto. Le proposte potranno essere presentate sui quattro Assi prioritari previsti dal programma: rafforzamento della ricerca, sviluppo tecnologico e innovazione; rafforzamento della competitività delle Pmi; low carbon economy, in particolare nelle aree urbane; protezione dell’ambiente ed efficienza delle risorse. Il Programma finanzia due tipologie di azioni: progetti di cooperazione interregionale da realizzare in due fasi (scambio di esperienze adottando un action plan e attuazione e monitoraggio di esso ) e piattaforme di cooperazione per attività di networking, organizzazione di eventi e “disseminazione” di risultati dei progetti. Rispetto al primo invito uscito scorso anno, è stato modificato manuale con le indicazioni sul processo e i criteri di valutazione, sia di eleggibilità che qualitativa. I progetti possono essere presentati da autorità pubbliche e organismi di diritto pubblico e organismi no-profit privati dei 28 Stati membri, più Svizzera e Norvegia. Il partenariato minimo di ciascuna proposta deve prevedere il coinvolgimento di almeno tre Stati, di cui due della Ue. Il cofinanziamento copre l’85°/o dei costi per le autorità pubbliche e gli organismi di diritto pubblico e il 75% per gli organismi no-profit privati. Per i partner italiani pubblici il restante 15% di cofinanziamento è a carico del Fondo di rotazione nazionale. Le proposte andranno inserite online ( www.iOLF.eu) entro l’ultimo giorno di apertura del bando e ne va inviata copia cartacea entro il 13 maggio 2016 al seguente indirizzo: Interreg Europe- Les Arcuriales �“ Entrée D �“ 50 étage -45 rue de Tournai 59000 Lille (France). L'articolo Gli enti potranno aiutare le Pmi con 426 milioni sembra essere il primo su cilento.it.

www.turismoincilento.it

Turismoincilento.it rispetta la tua privacy e il tempo che trascorri in rete.

Per leggere l’informativa sulla privacy di Turismoincilento.it, consultare http://www.turismoincilento.it/privacy/.
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl