ALTA PUSTERIA: 200 KM DI PISTE PER I FONDISTI

Valida dal 10 al 31 gennaio 2009, l'offerta comprende: il Nordic Safari, escursione di mezza giornata in compagnia di un istruttore esperto della scuola di sci di fondo; il Settimanale Nordicski, tessera settimanale che permette di percorrere tutti gli anelli del comprensorio Dolomiti Nordicski, 1.300 km di piste, con un unico skipass; la Mobilcard, che permette l'utilizzo gratuito per una settimana dei mezzi di trasporto.

11/dic/2008 16.09.41 Studio Eidos Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Alto Adige. L’Alta Pusteria si conferma il paradiso dello sci di fondo.
ALTA PUSTERIA: 200 KM DI PISTE PER I FONDISTI
Nordic Safari e Settimanale Nordicski con il pacchetto Dolomiti Nordic nella Terra delle Tre Cime. E il 1° febbraio 2009 a Sesto: la Festa invernale delle Malghe.


L’Alta Pusteria, con i suoi 200 chilometri di piste di sci di fondo, rappresenta il cuore del circuito Dolomiti Nordicski e la meta per eccellenza degli appassionati fondisti. La scelta è ampia e permette a ciascuno di scegliere il proprio percorso ideale: quello dalle caratteristiche tecniche che più rispondono alle proprie abilità, o quello panoramico che permette di raggiungere posti poco frequentati e ancora inesplorati. Una volta scelto, il sentiero si affronta con lo spirito aperto e curioso, tipico del fondista.

Mille chilometri di piste in una tessera - Per gli amanti dello sci di fondo il Consorzio Turistico Alta Pusteria propone il pacchetto vacanze Dolomiti Nordic nella Terra delle Tre Cime. Valida dal 10 al 31 gennaio 2009, l’offerta comprende: il Nordic Safari, escursione di mezza giornata in compagnia di un istruttore esperto della scuola di sci di fondo; il Settimanale Nordicski, tessera settimanale che permette di percorrere tutti gli anelli del comprensorio Dolomiti Nordicski, 1.300 km di piste, con un unico skipass; la Mobilcard, che permette l’utilizzo gratuito per una settimana dei mezzi di trasporto. Il costo di 7 pernottamenti in hotel 3 stelle con mezza pensione è a partire da 300,00 euro a persona, in appartamento 3 stelle per due persone da 362,00 euro.

Alcune proposte tra i tanti anelli dello sci di fondo - Tra tutte le località del Consorzio Turistico Alta Pusteria è Dobbiaco la regina del fondo. Da sola vanta una rete di oltre 120 chilometri di piste ottimamente tracciate e preparate che si inseriscono all’interno del Dolomiti Nordicski. Un percorso molto suggestivo è quello che dallo stadio di sci di fondo di Dobbiaco raggiunge il Lago di Dobbiaco, circondandolo interamente (dislivello 90 m, lunghezza 7 km, difficoltà medio-leggera).
Pista più complessa è quella principale di Sesto, dalla Val Fiscalina si raggiunge San Candido (dislivello 279 m, lunghezza 11 km, difficoltà medio-difficile).
Per chi dà più importanza al paesaggio la pista in altitudine Baranci/San Candido consente di godere di un panorama stupendo. Il punto di partenza è presso la stazione a monte della seggiovia Baranci, punto di arrivo i Prati di Ferrara (dislivello 120 m, lunghezza 3,5 km, difficoltà media).
Da questo punto di vista da segnalare è anche il Circuito Prato Piazza che parte e finisce presso il Rifugio Prato Piazza. Ideale per chi cerca il silenzio e la natura, questo anello offre una vista meravigliosa sulla famose cime delle Dolomiti: la Croda Rossa, il Monte Cristallo e le Tofane (dislivello 30 m, lunghezza 6 km, difficoltà facile-medio).
Anche i costi sono a portata di famiglia. I giornalieri per ogni singola vallata costano 4,00 euro, i settimanali partono da 13 euro per una singola vallata a 18 euro per il complessivo Dolomiti Nordicski, gli stagionali per una singola vallata 40 euro, per il complessivo Dolomiti Nordicski 60 euro. Inoltre i bambini fino ai 12 anni sciano gratis, così come gratuita è la tessera per il 21° sciatore che faccia parte di un gruppo organizzato.

Con gli sci di fondo alla festa delle malghe - Per chi vuole sfruttare le passeggiate con gli sci di fondo per avvicinare le tradizioni altoatesine c’è un evento da non perdere: la Festa invernale delle Malghe, che si tiene il 1° febbraio 2009.
A festeggiare questa 5° edizione sono le malghe di Sesto: Coltrondo, Nemes e Klammbach, aperte tutto l’anno. Anche in inverno sono raggiungibili infatti sia a piedi che con gli sci di fondo, si trovano inoltre nella parte soleggiata di Sesto da dove si può apprezzare il panorama sulle montagne innevate. Specialità culinarie e musica dal vivo garantiscono una buona atmosfera.

Fondisti, attenzione alle regole! – Forse non tutti sanno che anche nel mondo del fondo esistono delle regole precise che gli sportivi sono tenuti ad osservare, per permettere che tutto volga al meglio. Potrebbero sembrare semplici comportamenti dettati dal buon senso e dunque scontati, ma è bene invece ripassare l’abc. Tanto per iniziare lo skating è praticabile solo sulle piste battute e sulle piste ci si va solo con gli sci da fondo ai piedi. È poi necessario rispettare il senso di marcia indicato dai segnali di direzione e nel caso di sorpasso ci si deve spostare sul binario sinistro.

Info: Consorzio Turistico Alta Pusteria, tel. 0474.913156, www.altapusteria.info

Ufficio Stampa Studio Eidos di Sabrina Talarico, tel. 049.8910709 www.studioeidos.it



blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl