FLOVER PRESENTA IN ANTEPRIMA NAZIONALE LA ROSA DEL BARDOLINO

FLOVER PRESENTA IN ANTEPRIMA NAZIONALE LA ROSA DEL BARDOLINO La "Rosa del Bardolino" viene prodotta da David Austin Roses, ditta inglese tra le maggiori selezionatrici internazionali di rose.

23/mar/2009 11.41.39 Studio Eidos Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Bussolengo (Vr). Una serata di presentazione dedicata alla “rosa sentinella”, che salva il celebre vitigno dalle principali fitopatie.
FLOVER PRESENTA IN ANTEPRIMA NAZIONALE
LA ROSA DEL BARDOLINO

La “Rosa del Bardolino” viene prodotta da David Austin Roses, ditta inglese tra le maggiori selezionatrici internazionali di rose.

Flover Garden Center sarà il distributore esclusivo per l’Italia



Profumata, sana e robusta. E’ la Rosa del Bardolino e sarà la fedele compagna del famoso vitigno delle colline che si specchiano sul Lago di Garda. Flover Garden Center di Bussolengo (Vr), che sarà il distributore esclusivo per l’Italia, la presenta in anteprima nazionale con un evento che la fa diventare una delle principali novità del settore per il 2009.
La serata di presentazione vede la partecipazione delle principali autorità ed è organizzata in collaborazione con Le Strade del Vino di Bardolino e Custoza.

Sboccia la Rosa del Bardolino - La Rosa del Bardolino è un nuovo ibrido di rosa, che troverà dimora accanto a ogni filare di coltivazione di Uve Bardolino. I coltivatori francesi da oltre un secolo piantano rosai accanto ai vigneti. Le rose si sono rivelate infatti la miglior forma di prevenzione per le viti contro le principali fitopatie in quanto si ammalano di oidio, peronospora e muffa grigia almeno 5-6 giorni prima. Hanno una vera e propria funzione di “sentinella”: dopo una settimana dalla comparsa della malattia nelle rose poste all’inizio dei filari, gli stessi sintomi compaiono anche sulla pianta della vite. Annunciando la malattia, la Rosa del Bardolino permetterà di evitare il diffondersi di malattie che rovinerebbero la produzione vinicola del celebre vitigno.
La Rosa del Bardolino avrà quindi un’importante funzione di salvaguardia, ma abbellirà anche le colline del Bardolino nella riviera orientale del Lago di Garda: le rose fioriranno da aprile ad autunno, impreziosendo così i filari e dando un valore aggiunto con i loro colori e il loro profumo che, si diffonderà con quello intenso delle uve. La loro prima fioritura poi, attirerà sciami di insetti, grazie ai quali l’impollinazione sarà migliore.

Una rosa “Made in England” - Ha origini inglesi la Rosa chiamata a salvare le piante di Bardolino. Viene prodotta da David Austin Roses, una ditta premiata a livello internazionale e riconosciuta come una delle selezionatrici di rose speciali più importanti del mondo. Le rose di David Austin possono essere trovate nei più prestigiosi giardini privati e pubblici di tutto il mondo. La società  ha ricevuto molti premi e diverse varietà di rose individuali hanno ottenuto riconoscimenti in tutto il mondo per la fragranza e il rendimento nel giardino.
La Rosa del Bardolino è una varietà d’autentico carattere Rosa Antica. I boccioli sono inizialmente arrotondati e si schiudono gradualmente, rivelando un centro di fitti petali. E’ una varietà particolarmente sana e robusta, con steli leggermente arcuati che maturano, formando un arbusto arrotondato. A seconda della potatura può raggiungere un’altezza ragguardevole. Ha un profumo caldo e delicato. 
La Rosa del Bardolino è un marchio registrato, che verrà distribuito in esclusiva in tutta Italia da Flover Garden Center.

Info: www.flover.it; tel. 045 6704141.

Ufficio Stampa: Studio Eidos di Sabrina Talarico, tel. 049.8910709, www.studioeidos.it 



blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl