comunicato stampa Alto Adige/Südtirol -2

01/apr/2009 17.35.56 Alto Adige/Südtirol Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Alto Adige/Südtirol: bunker, castelli & musei curiosi

Un viaggio tra mura antiche, costruzioni belliche "appacificate" e raccolte curiose



(ur) - Andare alla scoperta del patrimonio culturale, artistico e storico del proprio luogo di vacanza è una delle attività "collaterali" preferite per chi frequenta la montagna. Perché invece diventi la motivazione di vacanza, diamo spunti e suggerimenti per un soggiorno diverso...



Bunker: dalla guerra al formaggio

350 bunker, le fortificazioni militari a difesa del territorio, sono stati costruiti in Alto Adige a partire dagli anni venti del secolo scorso per costituire il Vallo Alpino Littorio voluto dal Duce. Molte di queste costruzioni nel corso dei decenni sono state distrutte. Alcune vengono ancora utilizzate per vari scopi, spesso molto diversi tra loro...

a scopi didattici: si tratta del bunker no. 3 situato sopra il paesino di Fortezza, che è stato risistemato, mantenendo intatto tutto ciò che era presente al suo interno per far vivere l'atmosfera e la storia. (Per visite guidate: www.oppidum.bz.it) - pdf!!!

per affinare: l'idea è di Hansi Baumgartner, l'affinatore altoatesino di formaggi. Il microclima particolare all'interno del bunker, situato sopra il paese di Rio di Pusteria, aiuta certi tipi di formaggi a "crescere" nel gusto (www.degust.com).

per invecchiare: è stato uno dei primi bunker a cambiare destinazione d'utilizzo da bellico a "pacifico". A San Paolo una delle prime cantine di spumante dell'Alto Adige cominciò la sua attività nel bunker. Oggi lo spumante Praeclarus viene prodotto dalla Cantina Produttori di San Paolo/Appiano utilizzando ancora il famoso bunker (www.kellereistpauls.com)

da museo: fu in parte scavato nella roccia, il bunker a Moso in Passiria. Oggi è diventato il "Mooseum", un centro visitatori molto particolare per raccontare la Val Passiria attraverso la geologia, la storia e la natura (www.bunker-mooseum.it)

da gustare: dalla torchiatura alla degustazione - i vini di Castel Korb a Missiano nei pressi di Appiano, hanno un unico luogo: il bunker. Nel 2005 è stato risistemato, adattato ed ora è anche enoteca (www.schloss-hotel-korb.com)



Castelli al sole

Molto spesso purtroppo la visita a castelli e musei è il programma "alternativo delle giornate di pioggia", ma ci sono posti e luoghi in Alto Adige che al contrario vanno visti, scoperti ed esplorati proprio nei giorni di sole! Così ad esempio i Giardini di Castel Trauttmansdorff, il parco botanico alle porte di Merano. (www.trauttmansdorff.it), il giardino rinascimentale dell'Abbazia di Novacella (www.klosterneustift.it) e il Museo etnografico di Teodone vicino a Brunico (www.volkskundemuseum.it).



Conti e castelli

Molti castelli andrebbero visitati nelle giornate di sole, poiché le possenti mura fanno da "aria condizionata naturale". E magari avete la fortuna di avere una guida d'eccezione: il proprietario, il conte o nobile, che vi mostra la sua "reggia", come a Castel Coira a Sluderno in Val Venosta (www.castelcoira.com), dove si può anche provare una vera armatura, o a Castel Scena nel paese omonimo che domina Merano (www.schloss-schenna.com).



Castelli e giardini

Inoltre ci sono dei fili conduttori che aiutano a scoprire il territorio e le sue antiche mura attraverso un'ottica inconsueta.

Uno di questi temi particolari é il "castello verde", cioè castelli con orto e giardino, come quello per eccellenza di Castel Trauttmansdorff. Un labirinto fatto di vitigni vari si trova alla Residenza Kränzel a Cermes nei pressi di Merano (www.labyrinth.bz). All'interno delle antiche mura perimetrali di Castel Sonnenburg/Badia a San Lorenzo di Sebato, oggi hotel di grande charme, ci sono vari giardini e orti tematici, ad esempio quello del farmacista (www.sonnenburg.com). Giardino panoramico sulla conca di Merano e piscina immersa nel verde a Castel Labers poco fuori dal centro storico di Merano (www.castellabers.it).



Musei piccoli e curiosi

Sono oltre 70 i musei presenti sul territorio dell'Alto Adige, che raccontano la storia, la geologia, la cultura contadina, alcuni sono anche dedicati a dei prodotti tipici, come il Museo del vino o della mela.

E' aperto da due anni, ma ha alle spalle una storia lunga quasi una vita: da sempre il suo proprietario Karl Platino, e la passione è passata anche alla figlia Janette, è appassionato della casa "Habsburg" e raccoglie ogni cimelio, ogni documento, ogni quadro, fotografia e altro su Francesco Giuseppe e la sua Sisi. Annesso al piccolo museo, il ristorante Onkel Taa Bagni Egart con specialità in tema.

info: Museo Bad Egart, Parcines, tel. 0473 967342

Se si parla di miniere in Alto Adige, si pensa subito a Monteneve e a Predoi. Molto meno nota, ma altrettanto importante, era la miniera d'argento di Villandro, risalente al 1140. Dal 2005 è visitabile una delle 16 gallerie, la Galleria Elisabeth lunga 1670 metri (in tutto ci sono 16,5 km di gallerie).

info: Miniera d'argento Villandro, www.bergwerk.it

Pillole, medicine, animali, rettili, polverine e altre alchimie facevano parte della farmacia d'un tempo. Una panoramica di 400 anni per rivivere e scoprire l'arte farmaceutica fino ai giorni nostri. Ricettari, confezioni e curiosità sistemati nel piccolo museo sopra l'attuale Farmacia civica a Bressanone.

info: Museo della Farmacia, Bressanone, www.museofarmacia.it

L'importanza del maso, gli ambienti e la struttura, l'economia del maso sono presenti nel maso Rohrerhof a Sarentino. Menzionato per la prima volta nel 1280 è stato recuperato e trasformato in un suggestivo museo dal vivo.

info: Rohrerhaus, Sarentino, www.roherhaus.it



Per saperne di più: Alto Adige Informazioni, tel. 0471 999999, www.suedtirol.info, e-mail: info@suedtirol.info





Uta Radakovich

Alto Adige Marketing

Ufficio Stampa & PR Italia

tel. +39 0471 999888

fax +39 0471 999800

cell. +39 335 7489184

e-mail: uta.radakovich@suedtirol.info



Comunicati stampa e foto su www.suedtirol.info/stampa



Informazioni per il pubblico:

Alto Adige Informazioni

tel. 0471 999999

www.suedtirol.info







blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl